HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 6 novembre 2016

Articolo di

Lo sai che? La guardia di finanza può fare multe?

> Lo sai che? Pubblicato il 6 novembre 2016

La Guardia di finanza ha il potere di fermare l’auto e fare controlli sulla proprietà del veicolo, ma anche di elevare multe per violazione del codice stradale.  

«La Guardia di Finanza può farmi una multa?» chissà quanti automobilisti indisciplinati si saranno posti questa domanda mentre, al volante, hanno superato il semaforo con il rosso, hanno spinto troppo sull’acceleratore violando i limiti di velocità consentiti o hanno commesso una manovra azzardata. Tutti sanno, infatti, che la Guardia di Finanza ha poteri in materia fiscale, potendo accedere ai locali commerciali o negli studi professionali al fine di esaminare le scritture contabili e rilevare direttamente i fatti di gestione che generano costi, ricavi ed elementi patrimoniali esposti nella dichiarazione dei redditi (cosiddette verifiche fiscali). Ma in molti non sono a conoscenza di tutti gli altri poteri che hanno le fiamme gialle, anche connessi alle comuni multe stradali.

La Guardia di Finanza non è solo il braccio dell’Agenzia delle Entrate, deputata al controllo e alla prevenzione dell’evasione fiscale, ma ha anche poteri che le consentono di comminare sanzioni in caso di violazioni del codice della strada. Insomma, le comuni multe fatte per un divieto di sosta, un eccesso di velocità, un sorpasso a striscia continua o una guida pericolosa sono valide anche se fatte dalla guardia di finanza. Difatti, la Guardia di Finanza, conformemente alla normativa che disciplina il settore, svolge la propria opera in materia di ordine e sicurezza pubblica a titolo di concorso con le altre Forze di Polizia.

Pertanto, se hai commesso una violazione del codice della strada mentre accanto a te c’era l’auto delle fiamme gialle, e ora ti stai chiedendo se la Guardia di Finanza può fare multe, ossia ti può fermare e notificare il relativo verbale, la risposta è, purtroppo, affermativa.

In realtà la Guardia di Finanza non è l’unico soggetto con potere di fare le multe su tutte le strade. La stessa facoltà è anche concessa – oltre che alla polizia stradale – anche alla polizia di Stato, all’arma dei carabinieri e alla polizia penitenziaria. Quanto invece alla polizia municipale (i cosiddetti vigili urbani) e la polizia provinciale, i poteri di elevare multe sono limitati al relativo territorio.

Leggi anche Chi può fare multe?

Per impugnare una multa fatta dalla Guardia di Finanza valgono le stesse regole di quelle elevate dalla polizia o dai carabinieri: l’automobilista ha 30 giorni di tempo dalla notifica del verbale (se contestato immediatamente, da questo stesso giorno) per il ricorso al giudice di Pace, e 60 giorni invece per il ricorso al Prefetto. In entrambi i casi non c’è bisogno dell’avvocato per sollevare le contestazioni e difendersi in giudizio (leggi Multa: come fare ricorso al Prefetto).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK