Come trovare il numero di telaio dell’auto?
Lo sai che?
14 Nov 2016
 
L'autore
Carlos Arija Garcia
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Come trovare il numero di telaio dell’auto?

Ogni veicolo ha un codice che identifica fabbricante, modello, perfino gli optional. Lo si trova sul cruscotto, dentro il cofano o sui documenti dell’auto.

 

E’ la carta di identità di qualsiasi auto. Un codice composto da 17 caratteri, tra lettere e numeri, che contraddistingue quella macchina da qualsiasi altra. Da tutti è conosciuto come numero di telaio. Nel linguaggio burocratese si chiama codice Vin. E’ stato introdotto negli anni ’50 ma solo dal 1981 è stato standardizzato. Ma dove lo mette il produttore? Come trovare il numero di telaio della mia auto?

Non esiste un luogo fisso in cui trovare il numero di telaio, ma esistono dei luoghi comuni. Pensate che, dal 1981, sono cambiati i concetti del design della macchina e della sua motorizzazione. Anni fa (anche oggi su alcuni modelli) era possibile trovarlo inciso sul cruscotto, sul parabrezza, o su un adesivo collocato sul finestrino del conducente. Più abituale trovare il numero di telaio inciso sul motore o all’interno del cofano. Viene, inoltre, riportato sui documenti dell’auto: sulla polizza assicurativa, sul certificato di proprietà e sul libretto di circolazione, in quest’ultimo caso contrassegnato con la lettera “E”.

 

 

Che cos’è il numero di telaio dell’auto?

Dicevamo che il numero di telaio è la carta di identità della nostra auto. E’ il codice da quale si può risalire a tutte le informazioni storiche del veicolo: non solo quando è stato costruito, ma anche quale motore è stato installato, quali trasmissioni o sistemi di frenaggio sono stati collocati. Quella sorta di “tatuaggio” sull’auto servirà, inoltre, a identificare e recuperare pezzi di auto rubati.

Tutti in 17 caratteri che compongono il numero di telaio o, come detto, il codice Vin (Vehicle Identification Number). 17 caratteri che indicano l’anno ed il luogo di fabbricazione del veicolo, lo stabilimento in cui è stato costruito, la marca, il modello, il tipo di carrozzeria, perfino gli optional installati. Se una macchina avesse il Dna ed il gruppo sanguigno, sarebbero riportati pure quelli. Una curiosità, prima di continuare: nell’elaborazione del codice, non possono essere inseriti i caratteri I, O e Q per non confonderli con i numeri 1 e 0. Questione di vista acuta. Non tutti ce l’hanno.

 

 

Come si legge il numero di telaio dell’auto?

Proviamo a vivisezionare il numero di telaio dell’auto? Bene. Abbiamo detto 17 caratteri, tra numeri e lettere. Il numero di telaio della propria auto si divide in tre sezioni. La prima, formata da tre lettere, il cosiddetto codice Wmi (World manifacter identifier), cioè i tre caratteri che ci danno l’identificazione del luogo in cui è stata fabbricata la macchina ed il produttore. Scegliamo, per motivi nostalgici, il made in Italy. La prima lettera sarà sempre una Z. Se l’auto acquistata è una Fiat, dopo la Z troveremo FA. Abbiamo le prime tre. Ma se la Fiat che abbiamo acquistato fosse stata prodotta all’estero, non troveremo più la Z all’inizio: nel caso in cui lo stabilimento fosse tedesco troveremo una W, se fosse della Repubblica Ceca una T, ecc. Ma, trattandosi di una Fiat, la prima lettera sarà seguita da una F e una A. A noi piace Torino. Restiamo su ZFA come primi tre caratteri del numero di telaio della nostra auto.

Secondo blocco di caratteri. E’ il codice Vds, cioè Vehicle descriptor section. Tradotto: in 6-8 caratteri vengono identificati il modello dell’auto, lo stabilimento in cui è stata prodotta ed altre caratteristiche. Le combinazioni sono così tante che esemplificarle tutte vorrebbe dire scrivere non un articolo ma un’enciclopedia. L’idea, comunque, è stata resa.

Ce ne mancano 6/8 caratteri (dipende da quanti sono quelli precedenti) per completare il numero di telaio. Rispondono alla sigla Vis, cioè Vehicle Identifier Section. E’ la parte più simile al Dna, perché riporta il numero di serie del veicolo (lo stesso tipo, la stessa marca, lo stesso produttore nello stesso stabilimento ma quell’auto è uscita dopo altre 146 sue gemelle, quindi sarà la 147esima e verrà riportato sul numero di telaio). Gli ultimi 4 caratteri dovranno obbligatoriamente essere dei numeri e non delle lettere.

 

 

A che cosa serve il numero di telaio dell’auto?

Il numero di telaio dell’auto serve alle forze dell’ordine ad effettuare dei controlli su eventuali illeciti. Ma anche ai privato cittadino interessato ad acquistare un’auto usata. Sia nel primo sia nel secondo caso, saper leggere il numero di telaio è fondamentale per sapere se il veicolo riporta dei pezzi rubati.

La legge punisce la contraffazione, l’asportazione, la sostituzione, l’alterazione, la cancellazione o qualsiasi operazione renda illeggibile il numero di telaio con una sanzione amministrativa da circa 2.500 euro a poco più di 10.000 euro [1].


[1] Art. 74, co. 6, cod. str.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti