HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 11 novembre 2016

Articolo di

Lo sai che? Trattenuta del 2,5% sul Tfr illegittima: chi ha diritto al rimborso

> Lo sai che? Pubblicato il 11 novembre 2016

La trattenuta del 2,5% operata sulla retribuzione mensile dei dipendenti pubblici è illegittima e dovrà essere restituita.

La Pubblica Amministrazione trattiene sulla busta paga dei propri dipendenti una somma pari al 2,5% calcolata sull’80% della retribuzione.

Tale trattenuta, in alcuni casi, non trova giustificazione nella legge e dovrà, pertanto, essere rimborsata.

Secondo i Giudici [1], infatti, è illegittimo prelevare mensilmente il 2,5% dello stipendio dei dipendenti pubblici che si trovino in regime di Tfr.

Il prelievo del 2,5% è ingiustificato in quanto dovrebbe essere posto a carico dello StatoDatore di lavoro e non a carico del lavoratore.

Tale principio è stato stabilito dalla Corte Costituzionale nel 2012 [2].

Secondo la Corte Costituzionale, infatti, il prelievo del 2,5% sullo stipendio del dipendente pubblico è da ritenersi irragionevole, perché non collegato alla quantità e alla qualità del lavoro prestato. Tale trattenuta costituisce un’ingiustificata riduzione della retribuzione per il lavoratore ed è causa di una evidente disparità di trattamento tra dipendenti pubblici in regime di Tfr e lavoratori privati, atteso che solo i primi e non anche i secondi subiscono tale ritenuta.

Con un’altra recente sentenza del 2014, la Corte Costituzionale ha ribadito quanto già deciso due anni prima [3].

Nel frattempo, molti Tribunali, adeguandosi alle pronunce della Corte Costituzionale, hanno riconosciuto il diritto al rimborso dei lavoratori, condannando lo Stato alla restituzione di considerevoli somme [4].

I dipendenti pubblici hanno, dunque, diritto al rimborso delle somme che lo Stato ha illegittimamente incassato nel corso degli anni, decurtando ingiustamente gli stipendi di ciascuno.

In particolare, possono chiedere la restituzione delle predette somme:

– coloro che sono stati assunti alle dipendenze della Pubblica Amministrazione dopo il 31.12.2000 e che si trovano in regime di Tfr (Trattamento di fine rapporto).

– coloro che sono stati assunti prima del 31.12.2000 e che si trovano in regime contributivo di TFS (Trattamento di fine servizio).

Mentre nella prima ipotesi il rimborso sarà molto cospicuo, nel secondo caso i rimborsi saranno calcolati prendendo in considerazione solo due anni lavorativi (il 2011 e il 2012).

Non sono comunque pochi i soldi da recuperare. Si prospettano, pertanto, fiumi di richieste per il recupero delle somme indebitamente trattenute dallo Stato.

note

[1] Da ultimo, Trib. Milano sent. n. 724 dell’11.03.2016.

[2] C. Cost. sent. n. 223 dell’11.10.2012.

[3] C. Cost. sent. n. 244 del 28.10.2014.

[4] Hanno deciso in tal senso, ex multibus, il Tribunale di Roma, di Treviso, di Termini Imerese, di Salerno, di Enna e di Milano.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

7 Commenti

FLORIS MARIA FRANCA

12 novembre 2016 alle 23:04

Buonasera….in che modo va fatta la richiesta per il rimborso? Grazie

Nicola GIAMMARIA

14 novembre 2016 alle 16:08

Buonasera, anche io desidero conoscere in che modo ed a chi va rivolta la domanda di rimborso, nonché il nominativo e l’indirizzo di un legale a cui rivolgersi nella città di Bari, che abbia una approfondita conoscenza di questa problematica amministrativa.
Grazie

CORINI GIUSY

15 novembre 2016 alle 16:14

buongiorno, la richiesta vale solo per chi ancora lavora o anche per chi ha cessato, (dimissioni/pensione) ? Qui a Piacenza a chi ci si dovrebbe rivolgere. Ad un sindacato? Grazie

Carmela Milone

15 novembre 2016 alle 16:47

Salve qual’è la procedura per il rimborso? Sono dipendente ASL.
Grazie

Antonio Magnarelli cell. 3346269341

17 novembre 2016 alle 13:13

Da quanto riesco a capire, io pensionato dal 1° settembre 2009 dal MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, ero DSGA (Direttore dei Servizi enerali e Amministrativi) di ruolo dal 1978, considerato i periodi con le loro date, io non rientro in questa tornata di restituzioni. VERO? Potete darmi informazioni?
Mille grazie, e, buon lavoro.
Cordialmente saluto Antonio Magnarelli

Domenico giandonato

18 novembre 2016 alle 18:55

vorrei sapere se anche noi che siamo andati in ausiliaria il 2011 ed arruolato il 12 gennaio 1972(ESERCITO) abbiamo diritto al rimborso
Cordialmente saluto Domenico GIANDONATO

MAURO DI COLA

20 novembre 2016 alle 10:05

BUONGIORNO, SONO IN CONGEDO DAL 05.02.2013, HO DIRITTO AL RIMBORSO ? (ARMA DEI CARABINIERI) CAV. MAURO DI COLA

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK