HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 8 dicembre 2016

Articolo di

Lo sai che? Controllo targa

> Lo sai che? Pubblicato il 8 dicembre 2016

Verifiche che è possibile eseguire dal numero di targa: controllo assicurazione, fermo amministrativo, classe ambientale, revisione, furto.

I targa scanner, o targa system, sono una realtà, ormai, in tutta Italia: si tratta di dispositivi in grado di “leggere” la targa dei veicoli e a risalire così a informazioni come l’assicurazione, la presenza di un fermo amministrativo, l’effettuazione della revisione. Non solo: i dispositivi, a partire dal numero di targa, possono anche dire se il veicolo è stato rubato o sequestrato e possono essere utilizzati sia su postazione fissa che in movimento. I targa scanner più moderni, difatti, sono collegati a un tablet e molto leggeri; le forze dell’ordine possono così rilevare le irregolarità senza bisogno di fermare l’automobilista.

A che cosa è possibile risalire dal numero di targa

Partendo dal solo numero di targa del veicolo, auto, moto o camion che sia, è possibile sapere:

  • se il veicolo è coperto da assicurazione rca (responsabilità civile) e quando scade l’assicurazione;
  • se il veicolo ha un fermo amministrativo;
  • qual è la classe ambientale del veicolo (ad esempio Euro 3);
  • se è stata effettuata la revisione e quando scade la validità della revisione precedente;
  • se il veicolo è stato rubato o sequestrato;
  • i dati tecnici del veicolo (marca, modello, n. telaio, cilindrata, cavalli, uso, etc.);
  • i dati anagrafici del proprietario (nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza);
  • la presenza di eventuali ipoteche.

I targa system sono dunque un’arma potentissima in mano alle forze dell’ordine: anche se non si incappa in un posto di blocco, qualsiasi irregolarità può essere comunque rilevata e sanzionata, persino quando l’auto è in movimento o ferma in un parcheggio.

Il controllo dei dati a partire dalla targa non è, comunque, una prerogativa di polizia e carabinieri: anche il semplice cittadino può ottenere diverse informazioni a partire dal numero di targa, utilizzando servizi web gratuiti e a pagamento e particolari app.

Posso controllare dalla targa se la mia assicurazione è valida?

Attraverso il Portale dell’automobilista, è possibile controllare sia se un’auto o una moto è assicurata e quando scade l’assicurazione, sia la classe ambientale del veicolo.

Basta inserire la targa nell’apposita maschera, alla sezione “Controllo Rca” e “Controllo classe ambientale” del sito. Il servizio è gratuito e non occorre essere registrati per utilizzarlo.

Posso fare una visura del veicolo a partire dalla targa?

A partire dal numero di targa, poi, è possibile, attraverso il sito dell’Aci (Automobile club d’italia), che gestisce il Pra (pubblico registro automobilistico), ottenere una visura completa, contenente i dati tecnici del veicolo, i dati del proprietario e la presenza di iscrizioni, trascrizioni e annotazioni, come un’ipoteca o un fermo amministrativo.

Non sono registrati nella banca dati del Pra i ciclomotori (cioè i motorini con cilindrata 50cc), i veicoli agricoli, gli autobus, i caravan, le roulotte, i carrelli tenda, le barche, i gommoni e le targhe di vecchio tipo (con l’indicazione della città, ad esempio MI676543) immatricolate prima del 1993.

Il servizio costa 8,83 euro Iva compresa.

Posso calcolare il bollo auto dalla targa?

Partendo dal numero di targa dell’auto è possibile anche calcolare l’ammontare del bollo annuale (o tassa automobilistica): si tratta di un servizio reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate, alla sezione “Calcolo del bollo in base alla targa del veicolo”.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Fabrizio

8 dicembre 2016 alle 18:38

Utilizzo un’applicazione gratuita per il controllo dei veicoli rubati e non assicurati. Inserendo il numero di targa è possibile sapere in pochi istanti tutte le informazioni del veicolo, se risulta o meno assicurato e se sono presenti eventuali denunce di furto associate alla targa ricercata. L’app è gratis, si chiama Altolà e, al momento, è disponibile per iPhone.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK