Tech Pubblicato il 13 novembre 2016

Articolo di

Tech Come controllare la temperatura dello smartphone e prevenire le esplosioni

> Tech Pubblicato il 13 novembre 2016

Ecco gli accorgimenti giusti per tenere sotto controllo la temperatura dello smartphone ed evitare il rischio che possa esploderci in mano.

Il recente caso che ha coinvolto il Samsung Note 7 ha destato molta preoccupazione: non è sicuramente bello vedersi esplodere lo smartphone mentre lo si tiene in mano o quando è riposto nella tasca della giacca. Se ciò accadesse, le conseguenze potrebbero essere anche molto gravi.

A causa del problema verificatosi sul Note 7, la casa coreana è stata costretta al suo ritiro dal mercato e a richiamare tutti i device già venduti con una perdita economica di miliardi di dollari. C’è da dire che un evento del genere è molto raro perché difficilmente un telefonino può scoppiare. Il problema del Samsung Note 7 era dovuto a un difetto di progettazione della batteria, molto probabilmente causato dall’eccessiva fretta con cui l’azienda ha voluto immettere sul mercato il device per anticipare la presentazione dei nuovi iPhone.

Per quanto sia raro, il fatto che un telefonino possa scoppiare è sempre un’eventualità possibile. Attraverso alcuni semplici accorgimenti è comunque possibile prevenirla e continuare a usare il nostro fedele smartphone in completa sicurezza.

Innanzitutto caricare il telefonino nel modo corretto come indicato nel manuale operativo. Evitare di posizionare il device vicino fonti di calore durante la ricarica. Inoltre non tenere sotto carica il telefonino troppo a lungo. Eseguendo questi accorgimenti siamo già a buon punto.

Oltre a come lo si ricarica, è molto importante anche come lo si utilizza. Evitiamo quindi di esporlo a fonti di calore. L’esposizione prolungata alla luce del sole quando si è in spiaggia o quando lo si utilizza come navigatore GPS in auto poggiandolo sul parabrezza sono comportamenti sicuramente da evitare. Anche riporlo in tasche molto strette non è l’ideale perché oltre al problema del calore, c’è la possibilità che venga a contatto col sudore.

temperatura_2

Per la ricarica cercare di usare il caricatore originale. Anche per la sostituzione della batteria propendere sempre per quelle originali o al limite di brand conosciuti: evitare assolutamente quelle di dubbia provenienza perché attratti dal prezzo.

temperatura_1

A meno di non possedere uno smartphone impermeabile, evitare il contatto con liquidi e umidità. Molti ad esempio commettono l’errore di usare il telefonino anche quando piove sperando che qualche goccia non crei problemi. Al limite si può proteggerlo con una custodia impermeabile.

Se, dopo tutti questi accorgimenti, il telefonino dovesse surriscaldarsi troppo mentre lo usiamo, è il segnale che qualcosa non va. A volte questi problemi sono dovuti al firmware del device. La prima cosa da fare è quindi controllare la disponibilità di eventuali aggiornamenti andando nelle Impostazioni del sistema.

I nuovi smartphone sono dotati di processori multi-core, proprio come quelli dei PC per offrire prestazioni più elevate. Se avviamo molte applicazioni in background o utilizziamo qualche gioco dalla grafica spinta, può capitare che il telefono si surriscaldi. Se però il problema si verifica anche in altre occasioni, possiamo provare a monitorare la temperatura attraverso un’applicazione come CPU Cooler Master o Coolify.

Entrambe queste app controllano in tempo reale la temperatura della CPU e consentono di abbassarla. CPU Cooler Master può essere usato su tutti i dispositivi Android e rileva le app che utilizzano più risorse e consente di disabilitarle con un tocco per abbassare la temperatura.

temperatura_3

Coolify, invece, è un’app più avanzata ma richiede un dispositivo su cui è stato effettuato il root. È semplicissima da usare: basta toccare il tasto Turn On Normal Temp Protection e concedere i permessi di root. L’applicazione utilizza un algoritmo proprietario per controllare alcuni parametri del sistema e ottimizzare la temperatura evitandone il surriscaldamento.

temperatura_5

Se non ostante tutti gli accorgimenti elencati, il telefonino dovesse continuare ad avere problemi di surriscaldamento, meglio portarlo in assistenza.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK