Casello e pedaggio senza soldi o senza biglietto
Lo sai che?
14 Nov 2016
 
L'autore
Redazione
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore
 

Casello e pedaggio senza soldi o senza biglietto

Pedaggio autostradale: il cliente non paga multe o sanzioni se versa l’importo dovuto al casello entro i successivi 15 giorni.

 

Nel momento in cui l’automobilista arriva al casello autostradale per pagare il pedaggio, si possono verificare alcune difficoltà: le più frequenti sono l’accorgersi di non aver soldi per pagare il pedaggio o di aver smarrito il biglietto del casello in entrata per quantificare il tragitto percorso. Come ci si deve comportare in questi casi? Ecco le soluzioni.

 

 

Se al pedaggio mi accorgo di non avere soldi che faccio?

Ti sei mai chiesto cosa devi fare se, solo arrivato davanti alla sbarra del pedaggio dell’autostrada, non hai soldi per pagare il biglietto? Le cause potrebbero essere le più svariate: magari l’automobilista si accorge, solo all’ultimo minuto, di aver dimenticato a casa il portafogli, di non avere denaro in contanti né carte di credito, oppure che le stesse sono inutilizzabili per errata lettura o per credito insufficiente. In quei momenti l’imbarazzo e la difficoltà potrebbe essere grande, specie quando c’è una fila di auto dietro di te che attende il proprio turno. E allora è bene che tu ti chieda subito cosa succederebbe se, solo al pedaggio, ti accorgi di non avere soldi per pagare il biglietto.

In nessun caso è consentito fare la retromarcia. Quel che devi fare è, in porta automatica, premere il pulsante di richiesta di assistenza e attendere la risposta dell’operatore. Qualora non sia possibile risolvere il problema, sul pedaggio c’è una telecamera che fotograferà la tua targa. Verrà emesso uno scontrino contenente un Rapporto di Mancato Pagamento. L’importo, senza alcuna maggiorazione, andrà pagato entro 15 giorni dalla data del viaggio direttamente sul sito internet www.autostrade.it con Carta di Credito e Carte prepagate aderenti ai circuiti Visa, Mastercard, Postepay e Maestro. In alternativa il pagamento può essere effettuato alle stesse condizioni esposte per il sito www.autostrade.it:

  • ai Punto Blu e ai Punto Blu Express (self service, disponibili 24 ore su 24), secondo l’elenco pubblicato sul sito di autostrade.it;
  • ai caselli autostradali della rete di Autostrade per l’Italia presso le porte con operatore (non quindi presso quelle automatiche);
  • con bonifico bancario sul c/c intestato a Autostrade per l’Italia, presso CARIFI, IBAN IT9M0616002800100000000398, indicando nella causale: targa del veicolo e numero dello scontrino di Mancato Pagamento;
  • agli uffici postali con versamento sul c/c postale n. 371500 intestato a Autostrade per l’Italia, indicando nella causale la targa dell’auto e il numero di scontrino di Mancato Pagamento.

 

Ribadiamo che all’automobilista non verranno notificate multe, né sanzioni se pagherà nel suddetto termine di 15 giorni.

Trascorsi invece i 15 giorni senza che sia avvenuto il pagamento, l’importo sarà maggiorato degli oneri di accertamento [1].

 

 

Che succede se al casello mi accorgo di aver perso il biglietto di ingresso?

Diversa è l’ipotesi del conducente che, solo al casello in uscita, si accorga di aver smarrito il biglietto ritirato al casello in entrata. Nel caso infatti di mancata presentazione al casello di uscita del biglietto di ingresso, viene addebitato al proprietario dell’auto l’importo del pedaggio calcolato sulla base del casello più lontano.

Il cliente ha però la possibilità, dal sito www.autostrade.it, nella sezione Paga On-line di pagare il pedaggio relativo all’effettiva percorrenza del suo viaggio con una autocertificazione. In pratica egli dovrà autocertificare il casello in entrate in modo semplice e guidato. Autostrade per l’Italia non è però obbligata ad accettare l’autocertificazione e si riserva quindi la possibilità di ritenere la dichiarazione non veritiera, ma dovrà effettuare successivi controlli sulla correttezza di quanto dichiarato dall’automobilista.


[1] Art. 176/11 bis, Cod. str.

 


richiedi consulenza ai nostri professionisti

 


Download PDF SCARICA PDF
 
 
Commenti