HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 2 gennaio 2017

Articolo di

Lo sai che? Rilascio patente

> Lo sai che? Pubblicato il 2 gennaio 2017

La patente è rilasciata dalla motorizzazione civile ovvero dagli uffici decentrati dei servizi integrati infrastrutture e trasporti.

Chi rilascia la patente di guida?

La patente di guida per autoveicoli e motoveicoli è rilasciata dall’ufficio provinciale del DTT (ex motorizzazione), ovvero dagli uffici decentrati dei servizi integrati infrastrutture e trasporti a cui ci si può rivolgere autonomamente o attraverso agenzie autorizzate di pratiche automobilistiche o di scuola guida [1].

Come la richiedo?

Per richiedere la patente va compilato un modello predefinito a cui vanno allegati:

  • il documento di identità;
  • due foto recenti formato tessera (di cui una autenticata) realizzate su fondo bianco ed a capo scoperto, su carta non termica;
  • un’attestazione del versamento di diritti e bolli destinati agli uffici della ex motorizzazione;
  • il certificato medico attestante buona salute, su carta bollata (un originale ed una copia),  redatto da un medico abilitato (medico inserito in particolari ambiti del servizio sanitario nazionale), che non sia stato rilasciato da più di tre mesi, sul quale vi sia una fotografia.

A seguito della presentazione della domanda sarà rilasciata una ricevuta.

La prova teorica

Dopo la presentazione della domanda sarà necessario sostenere e superare due prove, una teorica e una pratica.

La preparazione per la prova teorica si puo’ fare autonomamente (da privatista) o presso un’autoscuola, senza alcun obbligo di frequenza di corsi o altro.

La prova teorica si sosterrà presso gli uffici della ex motorizzazione (Dtt) o presso l’autoscuola dove è stata presentata la domanda.

La prova teorica consiste in un test di quaranta domande a risposta unica.

Per superarla occorre rispondere correttamente ad almeno trentasei domande in massimo trenta minuti.

La prova di teoria deve essere superata entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda e in questo periodo può essere ripetuta una volta sola a distanza di un mese dalla prima.

La prova pratica

Dopo il superamento dell’esame di teoria, è rilasciato il cosiddetto foglio rosa (valido per sei mesi) che consente di esercitarsi alla guida dei veicoli, purché accompagnati da una persona di età non superiore ai 65 anni ed in possesso di patente (della stessa categoria di quella richiesta o di categoria superiore) da almeno dieci anni.

Sul veicolo utilizzato per le esercitazioni deve essere apposto un contrassegno con la lettera P (maiuscola) di colore nero su fondo bianco retroriflettente.

Per l’accesso alla prova pratica è  necessario, oltre al superamento della prova teorica, un ulteriore pagamento di bolli.

La prova pratica deve essere effettuata sul mezzo di trasporto di categoria corrispondente a quella per la quale è richiesta la patente.
La prova pratica è divisa in varie fasi e comporta lo svolgimento di manovre diverse e la guida nel traffico.
Se la prova ha esito positivo vi è il rilascio immediato della patente.

La prova pratica può essere ripetuta una sola volta entro i sei mesi di validità del foglio rosa.

La patente vale sono in Italia?

Dall’anno 2013, in Italia sono state introdotte le nuove patenti UE, rilasciate con caratteristiche uniformi in tutti i paesi dell’Unione europea [2].

Le nuove patenti, suddivise in quindici categorie (AM, A1, A2, A, B1, B, BE, C1, C1E, C,CE, D1, D1E,D,DE) valgono su tutto il territorio europeo, senza necessità di ulteriore riconoscimento.

note

[1] Artt. 115,118 bis,119,120,121,122,123 D.Lgs n. 285 del 30.4.1992.

[2] D. lgs. n. 59 del 2011.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK