HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 3 gennaio 2017

Articolo di

Lo sai che? Procurato allarme e armi giocattolo

> Lo sai che? Pubblicato il 3 gennaio 2017

Le armi giocattolo, se non hanno caratteristiche specifiche previste dalla legge, possono procurare un falso allarme, che costituisce reato.

Se avete in mente di girare un film e di utilizzare delle armi giocattolo, fate attenzione a non incorrere nel doppio reato di porto abusivo di strumenti riproducesti armi e procurato allarme.

Ma cerchiamo di capire quando si configurano i due reati e come si può evitarli.

Cos’è il porto di strumenti riproducenti armi?

Dal dicembre 2010 è previsto il divieto di porto abusivo di strumenti riproducenti armi, suddivisi in strumenti di metallo e strumenti realizzati con diverso materiale [1].

E’ vietato il porto abusivo di qualsiasi strumento che:

  • possa sembrare un’arma vera e propria;
  • sia costruito in modo tale da poter essere trasformato in arma (in questo senso sono escluse le pistole in plastica o in legno),

è invece consentito il porto di armi in metallo solo a condizione che abbiano la canna

  • completamente ostruita (inidonea a sparare);
  • o chiusa da un tappo rosso inamovibile.

Che pena è prevista?

Il porto abusivo di strumenti riproducenti armi è una contravvenzione ed è punito:

  • con una pena fino a diciotto mesi di arresto, se chi lo commette non ha la licenza;
  • con una pena da diciotto mesi a tre anni di arresto, se chi lo commette non solo non ha la licenza, ma per l’arma (portata fuori dell’abitazione) non è ammessa alcuna licenza;
  • con una pena aumentata fino ad un terzo, se uno dei due casi precedenti si verifica durante la notte in un luogo abitato o in presenza di un’adunanza di persone [2].

 

Cos’è il procurato allarme?

Il procurato allarme è un reato contravvenzionale e si concretizza: [3]

  • ogni qualvolta, con il compimento di determinati atti, si ingenera in altri il timore di un pericolo imminente ma inesistente;
  • vi è comunicazione del pericolo alle autorità.

Ciò comporta che il reato si realizzi con la comunicazione immediata alle autorità della presenza di persone in possesso di armi.

Che pena è prevista?

La pena prevista per il reato di procurato allarme è, in alternativa:

  • arresto fino a sei mesi;
  • ammenda da dieci a 516 euro.

Come posso evitare la condanna?

Per evitare la condanna devo utilizzare:

  • armi in plastica o legno;
  • anche armi in metallo, ma solo a condizione che abbiano:
  • la canna completamente ostruita (inidonea a sparare);
  • o chiusa da un tappo rosso inamovibile.

note

[1] D. L. n. 204 del 2010 (nel modificare, in particolare, l’art. 5 della Legge 110 del 1975).

[2] Art. 699 cod. pen.

[3] Art. 658 cod. pen.

Attenti dunque ad utilizzare armi giocattolo, anche solo per girare un film amatoriale.

Per non commettere reato dovrete usare solo armi che siano palesemente giocattolo, cioè in plastica o in legno o (qualora in metallo) con tappo rosso inamovibile o canna completamente ostruita.

In caso contrario, risponderete di porto abusivo di strumenti riproducenti armi e rischierete anche una denuncia per procurato allarme.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK