HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 29 dicembre 2016

Articolo di

Lo sai che? Raccomandata atti giudiziari, può essere una multa?

> Lo sai che? Pubblicato il 29 dicembre 2016

Ho ricevuto un avviso di giacenza di raccomandata, con indicato «atti giudiziari» e codice 77. Si può trattare di una multa o anche di qualche notifica del tribunale, civile o penale?

Il deposito, da parte del postino, dell’avviso di giacenza di una raccomandata indica anche, sul cartoncino rilasciato nella cassetta delle lettere del destinatario, il tipo di atto in essa contenuto e il relativo codice postale. L’interessato, inserendo il codice sul sito di Poste Italiane, potrà anche comprendere il luogo di provenienza della raccomandata (di norma indicata anche sulla stessa). Il servizio però non include l’indicazione del mittente che potrà essere scoperto solo andando a ritirare la busta.

Con il codice 76, 77, 78 o 79 si indicano multe per violazione del codice della strada e atti giudiziari (per leggere tutti gli altri codici consulta la nostra guida). Sono «atti giudiziari» tutti quelli che provengono direttamente dal tribunale (ad esempio, una citazione a giudizio) o, comunque, sono notificati (servendosi del servizio postale), dall’Ufficiale giudiziario del tribunale, ma spediti da un avvocato (ad esempio, un atto di precetto, una citazione in una causa civile, ecc.).

In verità, il concetto di «atti giudiziari» è estremamente vasto e non implica per forza una brutta notizia, potendo ad esempio trattarsi anche di una intimazione a testimoniare in un processo pendente tra altri soggetti. A tal fine abbiamo redatto una lista dei principali atti giudiziari del processo civile e di quello penale cui rinviamo.

Chi non ha mai avuto problemi con la giustizia, difficilmente potrà attendersi la notifica di un atto giudiziario. Di norma, poi – visti i costi e i tempi che i processi implicano – nessun avvocato notifica più una citazione, un decreto ingiuntivo o avvia un procedimento penale nei confronti di una persona se prima non le ha inviato una raccomandata a.r. con una diffida, onde darle la possibilità di adempiere all’ordine “con le buone”. È dunque inverosimile che, se non si è mai ricevuta alcuna precedente comunicazione legale, possa trattarsi di un invito a presentarsi davanti al giudice civile o penale.

Debiti con il fisco? Non è considerato atto giudiziale neanche la cartella di pagamento proveniente dall’Agente della riscossione o l’accertamento fiscale dell’Agenzia delle Entrate. Che, quindi, verranno contrassegnati sulla raccomandata in modo diverso, ma non certo con la dicitura «atti giudiziari».

Hai attraversato qualche strada statale o provinciale velocemente? Se, negli ultimi 90 giorni, hai attraversato qualche strada urbana ad alto scorrimento o strada extraurbana potresti aver preso una multa per autovelox e non essertene accorto (solo, infatti, sulle strade comunali non a rapido scorrimento esiste l’obbligo di fermare immediatamente il conducente). Inoltre la multa deve arrivare entro 90 giorni dal fattaccio.

Potrebbe anche trattarsi di una multa per essere passato col rosso, illecito fotografato dalla telecamera posta sul semaforo e che non richiede né la presenza del cartello di preavviso, né la macchina della polizia che contesti immediatamente la violazione. Anche in questo caso la raccomandata ti deve essere stata spedita entro 90 giorni da quello della violazione.

Non serve far finta di nulla: l’unico modo che hai per scoprire cosa contiene la raccomandata è andare a ritirarla. Difatti, decorsi 30 giorni, si verifica la cosiddetta compiuta giacenza, il plico torna al mittente e si considera come “notificato”, ossia gli effetti si verificano ugualmente, nonostante il destinatario non abbia ritirato la busta. Il solo modo, quindi, per difendersi ed evitare conseguenze ben peggio è andare alle Poste e prelevare la raccomandata.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK