Tech Pubblicato il 6 gennaio 2017

Articolo di

Tech Come rendere l’iPhone a prova di spia

> Tech Pubblicato il 6 gennaio 2017

Ecco alcuni semplici trucchi per mettere al sicuro il nostro iPhone e impedire che i nostri dati cadano in mani sbagliate.

Vuoi sapere come rendere più sicuro l’iPhone e impedire che qualcuno possa entrare in possesso delle tue informazioni personali? Sul nostro fedele melafonino sono oramai custoditi tutti i nostri segreti. Foto private, rubrica con i contatti, messaggi, dati bancari, password di accesso ai siti e moltissimo altro ancora. Ecco quindi alcuni trucchi veloci per proteggere tutte queste informazioni in modo più sicuro.

Oltre l’impronta

Il Touch ID, ovvero il sensore che consente di sbloccare l’iPhone con l’impronta digitale, è sicuramente molto comodo ma non così sicuro come si potrebbe pensare. Se non riconosce l’impronta, possiamo comunque accedere al dispositivo inserendo il PIN. Il modo per renderlo ancora più sicuro è quindi quello di impostare un PIN alfanumerico al posto di quello a quattro cifre. Per farlo basta andare in Impostazioni/Touch ID e codice, toccare Cambia codice e, quando ci viene chiesto di immettere il codice nuovo, toccare Opzioni codice. Avremo così la possibilità di immettere anche un codice alfanumerico personalizzato.

Rendiamo i messaggi privati

Per impostazione predefinita, quando riceviamo un messaggio, ne viene visualizzata una notifica con anteprima sullo schermo anche se l’iPhone è bloccato. Se siamo in pubblico il messaggio potrebbe essere letto anche da chi ci sta vicino e questo potrebbe risultare molto imbarazzante. Per evitarlo andiamo in Impostazioni/Notifiche/Messaggi, scorriamo la schermata fino in fondo e in Mostra anteprime impostiamo No.

Uso con restrizioni

Capita a volte di lasciare il telefono in mano a un bambino per farlo giocare con qualche app. Quando lo smartphone è nelle sue mani, non sappiamo cosa potrebbe farci. Meglio quindi servirsi delle Restrizioni per bloccare l’accesso alle applicazioni o ad altri tipi di contenuti come video e musica non adatti ai bambini. Per configurare le restrizioni dobbiamo andare in Impostazioni/Generali/Restrizioni e toccare Abilita restrizioni. Ci verrà chiesto di inserire un codice PIN a quattro cifre che deve essere diverso da quello che eventualmente abbiamo impostato per bloccare l’iPhone.

Cancellazione automatica dei dati

Per evitare che i nostri dati cadano in mani sbagliate, Apple ha integrato in iOS 10 una funzione che li cancella automaticamente dopo dieci tentativi di accesso al dispositivo non riusciti. Questo ci mette al sicuro da chi, entrato in possesso del nostro telefono, provi ad accedervi di nascosto. Naturalmente per evitare di perdere i dati, è sempre bene effettuarne un backup quotidiano in modo da poterli ripristinare nel caso venissero cancellati. Per abilitare questa opzione andare in Impostazioni/Touch ID e codice, scorrere la schermata fino in fondo e abilitare l’opzione Inizializza dati.

Attiviamo l’antifurto

Apple ha integrato nell’iPhone l’applicazione Trova il mio iPhone che consente di recuperare il telefono nel caso ci fosse rubato. Per attivarla andare in Impostazioni/iCloud e abilitare l’opzione Trova il mio iPhone. Dopo averlo fatto, andando sul sito www.icloud.com ed effettuando l’accesso col nostro Apple ID possiamo controllare la posizione sulla mappa di tutti i nostri dispositivi. Oltre a visualizzarne la posizione, possiamo fargli emettere un suono, cancellare i dati e bloccarlo da remoto per renderlo inutilizzabile.

Abilitiamo l’autenticazione a due fattori

Recentemente degli hacker hanno violato iCloud mettendo su internet le foto private di diversi personaggi famosi. iCloud è la nuvola di Apple che consente di fare il backup di foto, video e altre informazioni personali e sincronizzarli su tutti i propri dispositivi. Per ridurre il rischio che un evento del genere possa verificarsi nuovamente, possiamo abilitare l’Autenticazione a due fattori. In questo modo quando si tenta di accedere al proprio ID Apple da un nuovo dispositivo, oltre la password deve essere inserito un codice a sei cifre inviato a un dispositivo abilitato e in nostro possesso. Per abilitare la verifica in due passaggi andare su Impostazioni/iCloud, toccare l’account, spostarsi in Password e sicurezza e abilitare l’opzione Autenticazione a due fattori.

Eliminiamo le tracce di navigazione

Safari memorizza le nostre attività online per suggerirci i siti quando facciamo le ricerche. Se qualcuno entrasse in possesso del nostro iPhone potrebbe quindi conoscere le pagine web che abbiamo visitato. Per eliminare questi dati, andiamo in Safari, tocchiamo l’icona dei Segnalibri nella barra in basso, andiamo in Cronologia e tocchiamo Cancella. Possiamo cancellare tutti i siti o solo quelli visitati nell’ultima ora, oggi o ieri.

Impediamo a Siri di fare la spia

Siri è l’assistente personale integrato in iOS. Il fatto che possa essere attivato anche con lo schermo bloccato potrebbe permettere a qualcuno di accedere ai nostri dati personali. Per evitare che questo possa accadere andiamo in Impostazioni/Touch ID e codice e disabilitiamo l’opzione Siri in CONSENTI ACCESSO SE BLOCCATO.

Grazie a questi piccoli trucchi potremo mettere al sicuro il nostro fedele iPhone e proteggere le informazioni personali che custodisce.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK