Professionisti Pubblicato il 7 gennaio 2017

Articolo di

Professionisti Infiltrazioni dalla vasca da bagno

> Professionisti Pubblicato il 7 gennaio 2017

Chi risponde dei danni originati da infiltrazioni conseguite ad una tracimazione dell’acqua della vasca da bagno dell’immobile dato in locazione?

In questa ipotesi si configura una esclusiva  responsabilità  del  conduttore  del cespite   il quale ne ha la piena disponibilità di fatto e giuridica ed è quindi custode unico dell’appartamento ed, in particolare è tenuto ad un corretto utilizzo ed una diligente gestione di tutti i beni e accessori ivi allocati con esclusione solo degli impianti conglobati nella muratura che restano nella disponibilità di fatto e giuridica del proprietario-locatore.

Nel caso di specie il danno è conseguito alla colposa distrazione del conduttore e/o di un componente del suo nucleo familiare che ha dimenticato di chiudere il rubinetto dell’acqua di una vasca da bagno ed è uscito di casa provocando un allagamento del quartino condotto in locazione provocando inevitabili infiltrazioni al soffitto ed alle pareti dell’appartamento sottostante.

In definitiva

Nel caso di infiltrazioni conseguite alla tracimazione dell’acqua dalla vasca da bagno per colposa disattenzione del conduttore, a rispondere dei danni derivati a terzi è esclusivamente quest’ultimo (quale custode dell’immobile), dovendosi escludere una responsabilità solidale del proprietario locatore, ipotizzabile solo nel caso di accertamento della inerenza del danno alla rottura di parti murarie dell’impianto idrico, non effettivamente controllabili dal conduttore (Trib. Milano, 16 settembre 2004).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK