HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 10 gennaio 2017

Articolo di

Lo sai che? Anche senza cinture il colpo di frusta va risarcito

> Lo sai che? Pubblicato il 10 gennaio 2017

Incidente stradale: scatta il diritto al risarcimento per il colpo di frusta a chi è stato tamponato anche se non indossava le cinture di sicurezza.

Incidenti stradali: in caso di tamponamento e conseguente «colpo di frusta», l’assenza di cinture di sicurezza per il conducente o per il passeggero può comportare la perdita del diritto al risarcimento del danno? Assolutamente no, secondo una sentenza recente del Giudice di Pace di Venezia [1]. E questo perché il colpo di frusta trova spesso la sua causa proprio nell’utilizzo delle predette cinture.

Di certo, il mancato uso delle cinture può essere una valida causa di esclusione del risarcimento se il danno è dipeso proprio da tale comportamento colpevole del conducente. Deve essere stata l’assenza dei «presidi di sicurezza» ad aver determinato l’infortunio dell’automobilista. Ma non è così nel caso di colpo di frusta. Infatti – si legge nella pronuncia in commento – il comportamento irregolare del danneggiato (per non aver indossato le cinture) può considerarsi una concausa del danno solo quando ne sia stata la ragione scaturente [2]. Nel caso però del colpo di frusta, tale lesione, per la sua particolare tipologia, «si verifica anche in caso di allacciamento delle cinture di sicurezza, e forse addirittura in modo più grave».

Insomma, per stabilire se l’automobilista senza cinture abbia diritto o meno al risarcimento bisogna ricostruire la vicenda e chiedersi: che sarebbe successo se l’automobilista fosse stato invece diligente e avesse utilizzato i suddetti «mezzi di contenzione»? Avrebbe comunque subito il danno o no? Nel secondo caso, il risarcimento non gli può essere riconosciuto perché è chiaro che il suo comportamento colpevole ha determinato l’evento lesivo. Nel primo caso, invece, l’indennizzo gli deve essere concesso. Ed è quanto ha fatto il giudice di pace di Venezia. Nel caso di specie, ad essersi infortunata è stata una ragazza, trasportata sull’auto del padre sui sedili di dietro e senza la cintura di sicurezza (obbligatoria anche per chi sta dietro). La stessa, in seguito a un tamponamento, riportava un colpo di frusta.

note

[1] G.d.P. Venezia, sent. n. 769/16.

[2] Cass. sent. n. 4954/2007.

Autore immagine 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK