HOME Articoli

Lo sai che? Pubblicato il 17 febbraio 2017

Articolo di

Lo sai che? Malattia, modulo Inps infortunio, che fare?

> Lo sai che? Pubblicato il 17 febbraio 2017

Che cosa fare se l’Inps chiede di compilare il modulo As 1 e As1 bis per incidente extralavorativo? 

Sono in malattia per colpa di un infortunio che ho avuto a casa: l’Inps mi chiede di compilare un modulo, altrimenti non paga la malattia; che cosa devo fare?

L’infortunio extralavorativo, cioè l’incidente avvenuto non in occasione di lavoro, non è indennizzato dall’Inail: l’assicurazione Inail, difatti, copre soltanto gli incidenti avvenuti al lavoratore nello svolgimento delle proprie mansioni, o in itinere (ad esempio nel tragitto casa-lavoro, lavoro-mensa, o tra due luoghi di lavoro), oltre alle malattie professionali.

Quando un infortunio avviene al di fuori di queste ipotesi, è l’Inps a indennizzarlo, come se si trattasse di un’ordinaria malattia. L’Inps, però, deve accertare se l’incidente è effettivamente avvenuto al di fuori dell’ambito lavorativo, oppure se può trattarsi di incidente indennizzabile dall’Inail: per questo motivo, chiede al lavoratore di compilare dei moduli, AS1 e AS1 bis, che servono per capire se l’infortunio sia avvenuto in occasione di lavoro o possa essere assimilato a un infortunio lavorativo, ad esempio perché avvenuto nel tragitto casa-lavoro. Inoltre, il modulo serve all’Istituto anche per capire se esiste un terzo responsabile dell’incidente, che è tenuto a risarcire le somme corrisposte per l’indennità di malattia.

Il lavoratore è dunque tenuto a compilare il modello inviato dall’Inps tramite raccomandata entro 15 giorni: se non lo fa, l’Inps può esperire un’azione legale di risarcimento danni nei suoi confronti.

Modulo AS1: quando e come compilarlo

Il modello AS1 deve essere compilato in tutti i casi in cui l’assenza non è legata ad un infortunio sul lavoro: in questo caso, dunque, le giornate di assenza devono essere coperte dall’Inps.

Il modello, ad esempio, deve essere compilato in caso d’infortunio domestico, oppure d’incidente avvenuto al di fuori del percorso casa-lavoro (o al di fuori del percorso dal luogo di lavoro al luogo di consumazione dei pasti, o, ancora, del percorso tra luogo di lavoro e luogo in cui avviene la formazione lavorativa o, ancora, del percorso tra due luoghi di lavoro).

All’interno di questo modello bisogna compilare solo i campi che riguardano il caso specifico: ad esempio, per una caduta in casa basta indicare data e luogo dell’accaduto ed eventuali note generali, tralasciando tutto ciò che fa riferimento ad un infortunio provocato da terzi o ad un incidente automobilistico.

Modulo AS1bis: quando e come compilarlo

Il modello AS1bis va compilato, invece, in tutti i casi in cui l’assenza è legata ad un infortunio sul lavoro: in quest’ipotesi, difatti, è l’Inail ad indennizzare le assenze.

I dati personali, nel modello, risultano precompilati, mentre bisogna indicare:

  • i dati relativi al contratto di lavoro;
  • i dati relativi alle mansioni svolte;
  • la presunzione, o meno, che l’infortunio sia riconducibile alla responsabilità del datore;
  • l’esistenza di precedenti patologie e d’invalidità;
  • la sottoposizione a sorveglianza sanitaria;
  • data e luogo dell’infortunio;
  • se l’infortunio è avvenuto in itinere;
  • se l’infortunio è stato denunciato all’Inail.

Modulo AS1 e AS1bis: come inviarlo

I modelli possono essere spediti all’Inps tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o fax, oppure consegnati direttamente nella propria sede Inps territoriale.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK