HOME Articoli

Lo sai che? Quanta birra o vino si può bere per non essere multato?

Lo sai che? Pubblicato il 14 aprile 2017

Articolo di

> Lo sai che? Pubblicato il 14 aprile 2017

Guida in stato di ebbrezza: le sanzioni variano dal livello di alcol nel sangue.

Le multe per la guida in stato di ebbrezza sono graduate in base al quantitativo di alcol nel sangue. La legge prevede, in particolare, tre scaglioni a seconda dell’alcol ingerito dal conducente: tanto maggiore è il livello di alcol trovato dalla polizia – accertamento che avviene tramite alcoltest (o etilometro) oppure tramite le analisi del sangue – tanto più gravi sono le conseguenze sanzionatorie. Si può arrivare anche al penale. Ma vediamo meglio quanta birra o vino si può bere per non essere multati.

La quantità di alcol nel sangue è un fatto che non può essere determinato in via assoluta e uguale per tutti. Esso dipende da una serie di fattori oggettivi e soggettivi. Tra i fattori oggettivi vi è la quantità di cibo ingerito insieme all’alcol, il peso corporeo o il tempo trascorso dal momento dell’assunzione della bevanda alcolica o superalcolica. Quanto ai fattori soggettivi, il principale è la cosiddetta alcol deidrogenasi: si tratta di un enzima prodotto dal fegato, che va a rompere la molecola dell’alcol prima che entri nel sangue. Alcune persone ne producono parecchio e, quindi, riescono a tollerare meglio l’alcol in quanto il sangue lo smaltisce prima. Invece, per altre persone ci vuole molto più tempo. Le donne, in particolare, hanno alcol deidrogenasi inferiore agli uomini.

Per stabilire quanta birra o vino si può bere per non essere multato dovremmo quindi fare una valutazione distinta tra uomini e donne. In generale, e salve le variabili soggettive e oggettive di cui abbiamo appena parlato, possiamo dire che, mediamente, per gli uomini si riesce a tollerare fino a massimo un bicchiere e mezzo di vino o un boccale e mezzo di birra. In questo caso il tasso alcolemico nel sangue si attesta tra 0 e 0,5 grammi per litro (g/l). La legge non prevede alcuna sanzione o conseguenza se il tasso di alcol nel sangue non supera 0,5 g/l.

Cliccando qui sotto potrai scaricare due tabelle che illustrano le varie ipotesi. Ad esempio, due lattine di birra da 5 gradi fanno arrivare il tasso alcolico nel sangue di un uomo di 70 Kg digiuno a 0,56 g/l (dunque fuori legge), mentre se a stomaco pieno il valore sarà pari a 0,32 g/l. Per una donna, invece, una semplice lattina fa alzare il tasso di alcol fino a 0,56 g/l: siamo già nel campo della guida in stato di ebbrezza.

Ma che succede se superiamo questo limite e beviamo di più? Come dicevamo in apertura, le sanzioni variano a seconda di quanto alcol viene trovato dalla polizia nel sangue. In particolare:

  • con tasso alcolemico da 0,5 a 0,8 g/l: siamo nell’ambito delle sanzioni amministrative e non penali. È l’ipotesi più lieve di guida in stato di ebbrezza. In particolare, scatta la sanzione del pagamento di una somma da euro 500 a euro 2.000, e sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi;
  • con tasso alcolemico superiore a 0,8 e fino a 1,5 g/l: entriamo già nel campo penale con applicazione di sanzioni anche amministrative. In particolare scatta l’ammenda (che è una sanzione penale) da euro 800 a euro 3.200 e l’arresto fino a sei mesi. All’accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno;
  • con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l: è l’ipotesi più grave. Ovviamente siamo nell’ambito del penale. L’ammenda (sanzione penale) va da euro 1.500 a euro 6.000, ma c’è anche l’arresto da sei mesi ad un anno. È prevista anche la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Se il veicolo appartiene a persona estranea al reato, la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata. La patente di guida è sempre revocata in caso di recidiva nel biennio.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Come Autista di camion italiano devo vere il tasso alcolico pari a 0 ( zero ) mentre gli autisti stranieri possono bere tranquillamente tanto le forze dell’ ordine pubblico hanno il prosciutto sugli occhi. Lo dico per esperienza

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI