codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1083 codice civile: Determinazione della quantità d’acqua

Quando la quantità d’acqua non è stata determinata, ma la derivazione è stata fatta per un dato scopo, s’intende concessa la quantità necessaria per lo scopo (1) medesimo, e chi vi ha interesse può in ogni tempo fare stabilire la forma della derivazione in modo che ne venga assicurato l’uso necessario e impedito l’eccesso.

Se però e’ stata determinata la forma della bocca e dell’edificio derivatore, o se, in mancanza di titolo, si è posseduta per cinque anni la derivazione in una data forma, non è ammesso reclamo delle parti, se non nel caso indicato dall’articolo precedente.


Commento

Derivazione: [v. 1082]; Bocca: [v. 1082]; Edificio derivatore: [v. 1082]; Titolo: [v. 1063].

 

(1) Lo scopo coincide con i bisogni del fondo dominante al tempo della costituzione della servitù.


Giurisprudenza annotata

Possesso.

In sede di giudizio promosso per la reintegrazione nel possesso di acqua defluente dal fondo del vicino, può essere disposto il ripristino della preesistente situazione di fatto, non anche regolamentato l'uso di detta acqua, secondo le previsioni dell'art. 1083 c.c., trattandosi di questione da definirsi in via petitoria.

Cassazione civile sez. II  01 aprile 1992 n. 3943  

 

 

Giurisdizione

Qualora la p.a., al fine di procurarsi la disponibilità di un immobile per le proprie attività istituzionali, si avvalga di un contratto di diritto privato (nella specie, comodato), la successiva concreta destinazione di quel bene a fini pubblicistici non vale a sottrarre il relativo rapporto alla disciplina privatistica, nè in particolare è di ostacolo a che l'altro contraente, alla scadenza del rapporto stesso, possa adire il giudice ordinario per ottenere una condanna al rilascio dell'immobile.

Cassazione civile sez. un.  18 dicembre 1985 n. 6453  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti