codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1089 codice civile: Acqua impiegata come forza motrice

Chi ha diritto di servirsi dell’acqua come forza motrice (1) non può, senza espressa disposizione del titolo, impedirne o rallentarne il corso, procurandone il ribocco o ristagno.


Commento

Titolo: [v. 1063].

 

Forza motrice: qualunque forza modifichi lo stato di quiete o di moto di un corpo.

 

Ribocco: traboccamento.

 

Ristagno: mancata circolazione dell’acqua.

 

(1) Quando l’acqua non viene utilizzata come forza motrice viene applicato l’art. 1048.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti