Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 1090 codice civile: Manutenzione del canale

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Nella servitù di presa o di condotta d’acqua, quando il titolo non dispone altrimenti, il proprietario del fondo servente può domandare che il canale sia mantenuto convenientemente spurgato e le sue sponde siano tenute in stato di buona manutenzione a spese del proprietario del fondo dominante.

Commento

Presa (d’acqua): [v. 1080]; Titolo: [v. 1063].

 

Condotta: conduttura.

 

Canale spurgato: canale liberato da residui che intralciano la circolazione delle acque.

 

Sponda: riva del canale.

 

 

 

Giurisprudenza annotata

Nuova opera e danno temuto

L'azione di danno temuto non è proponibile dal proprietario del fondo servente nei confronti dei titolari della servitù di passaggio, i quali, benché tenuti a contribuire alle spese di manutenzione, sono esenti dall'obbligo di conservazione e vigilanza del fondo servente e, dunque, non legittimati passivamente.

Pretura Torino  30 luglio 1994



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK