Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 1199 codice civile: Diritto del debitore alla quietanza

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Il creditore che riceve il pagamento deve, a richiesta e a spese del debitore, rilasciare quietanza (1) e farne annotazione (2) sul titolo (3), se questo non è restituito al debitore.

Il rilascio di una quietanza per il capitale fa presumere il pagamento degli interessi.

Commento

Capitale: [v. 1194]; Interessi: [v. 1282].

 

Quietanza: dichiarazione scritta con cui il creditore dà atto al debitore dell’avvenuto adempimento di un’obbligazione.

 

(1) La quietanza dev’essere redatta per iscritto e può consistere anche in dichiarazioni siglate, timbrate o più in generale prive di autografo. Può anche concretizzarsi mediante telegramma, telefax etc.

 

(2) La quietanza deve indicare, oltre al pagamento ricevuto, il titolo (il motivo) per cui il pagamento è effettuato [v. 1195], altrimenti può sorgere dubbio sull’imputazione [v. 1193].

 

(3) Ad esempio, sulla cambiale.

 

Il debitore ha un vero e proprio diritto ad ottenere la quietanza, in mancanza del cui rilascio può addirittura rifiutare il pagamento.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK