codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1318 codice civile: Indivisibilità nei confronti con gli eredi

L’indivisibilità opera anche nei confronti degli eredi del debitore o di quelli del creditore.


Commento

Erede: [v. 457]; Debitore: [v. 1175]; Creditore: [v. 1174].

 

Dal momento che il vincolo di solidarietà nelle obbligazioni indivisibili dipende dal carattere obiettivo della prestazione indivisibile, esso permane anche a seguito di successione.


Giurisprudenza annotata

 

 

Lavoro subordinato

Affinché possa parlarsi d'azienda o di ramo d'azienda suscettibile di trasferimento deve aversi un insieme di elementi produttivi organizzati dall'imprenditore per l'esercizio di una attività (sia pure accessoria rispetto a quella principale dell'impresa) sufficientemente strutturata ed autonoma; i requisiti dell'autonomia e dell'organizzazione debbono, però, necessariamente preesistere al trasferimento stesso (nella specie, negata la ricorrenza dei presupposti di applicabilità dell'art. 2112 c.c., è stata configurata una mera cessione di contratti di lavoro attuata senza il consenso dei contraenti ceduti e pertanto inopponibile ed inefficace nei confronti di questi ultimi).

Tribunale Genova  22 settembre 1999

 

 

Previdenza ed assistenza

L'obbligazione contributiva in materia di previdenza e assistenza obbligatorie è indivisibile; pertanto, ai sensi dell'art. 1318 c.c., gli eredi del debitore sono tenuti singolarmente al pagamento dell'intero importo pecuniario dovuto dal loro "dante causa".

Cassazione civile sez. lav.  24 agosto 1995 n. 8982  

 

L'obbligazione contributiva in materia di previdenza e assistenza obbligatorie è indivisibile; pertanto, ai sensi dell'art. 1318 c.c., gli eredi del debitore sono tenuti singolarmente al pagamento dell'intero importo pecuniario dovuto dal loro dante causa.

Cassazione civile sez. lav.  24 agosto 1995 n. 8982  

 

La particolare accettazione di eredità ex art. 485 c.c., conseguente alla mancata osservanza, da parte del chiamato nel possesso dei beni, delle disposizioni relative al beneficio di inventario non trova applicazione, ex art. 489 c.c., nei confronti del minore. La conseguente revoca, pertanto, di un decreto ingiuntivo relativamente alla posizione del minore non comporta la necessità di scomputare dall'ammontare del debito la quota di sua spettanza, atteso che - per costante giurisprudenza formatasi in relazione al disposto di cui al r.d.l. n. 1827 del 1935 art. 37 - l'obbligazione contributiva ha natura indivisibile e quindi opera anche nei confronti degli eredi (art. 1318 c.c.).

Pretura Potenza  22 luglio 1983

 

Poiché l'obbligazione contributiva in materia di previdenza e assistenza obbligatoria è indivisibile, gli eredi del debitore sono tenuti, a norma dell'art. 1318 c.c., singolarmente al pagamento per intero della somma dovuta dal loro dante caus

Cassazione civile sez. lav.  28 agosto 1979 n. 4698  

 

 

Locazione

Con riguardo alla locazione di immobile, che sia poi pervenuto, per successione di locatore, a diversi eredi, il diritto del singolo erede di conseguire la risoluzione del rapporto limitatamente alla propria porzione, deve essere negato qualora la prestazione fissata con l'originario contratto abbia carattere indivisibile, alla stregua dell'unitaria funzione assegnata dalle parti al contratto stesso, atteso che, in tale ipotesi, detta indivisibilità opera anche nei riguardi degli eredi, ai sensi dell'art. 1318 c.c.

Cassazione civile sez. II  11 aprile 1987 n. 3611

 

 

Successione

Il chiamato all'eredità che abbia provato di aver tempestivamente rinunciato alla eredità medesima non risponde delle obbligazioni tributarie del "de cuius", spettando alla amministrazione finanziaria la prova della invalidità di tale rinuncia.

Tribunale Napoli  28 ottobre 2002



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti