Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 1549 codice civile: Perfezione del contratto

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Il contratto si perfeziona con la consegna dei titoli (1) (2).

Commento

(1) Il riporto è un contratto che si perfeziona con la consegna dei titoli, requisito essenziale per la formazione stessa del contratto.

 

(2) Nei contratti stipulati in borsa la consegna non è mai effettiva, compiendosi attraverso il meccanismo della stanza di compensazione (che ha lo scopo di facilitare la regolazione dei rapporti di credito e debito) nel giorno di liquidazione, mentre l’accordo si raggiunge tra intermediari finanziari nel giorno anteriore previsto dagli usi.

 

Giurisprudenza annotata

Contratti di borsa

Lo schema contrattuale astratto del contratto di riporto di borsa è costituito non soltanto dal paradigma normativo fissato dal codice civile, ma anche dalle disposizioni in tema di contratti di borsa e dagli usi ad essi relativi. (Principio affermato dalla S.C. con riferimento ad una fattispecie contrattuale in cui il riportatore, con sede in Svizzera, aveva sostenuto che il contratto di riporto su titoli stipulato con un agente di cambio italiano doveva ritenersi concluso in Svizzera poiché, perfezionandosi il negozio "de quo" con la "consegna dei titoli" - art. 1549 c.c. - tale consegna sarebbe dovuta avvenire appunto in territorio elvetico, sede del riportatore. La S.C., nell'affermare il principio di diritto di cui in massima, ha, invece, ritenuto la legittimità della consegna dei titoli in Italia, attraverso il meccanismo della stanza di compensazione, con conseguente perfezionamento del contratto in territorio nazionale).

Cassazione civile sez. un.  28 maggio 1998 n. 5295  

 

Nel contratto di riporto di borsa il termine di esecuzione delle prestazioni ha carattere essenziale, indipendentemente dalla volontà delle parti, in quanto discende dalla natura stessa del contratto; tuttavia è ammissibile che le parti concordino una proroga prima della scadenza.

Corte appello Milano  01 dicembre 1995

 

 

Riporto

Affinché il contratto di riporto possa dirsi validamente perfezionato deve realizzarsi l'ottenimento del possesso dei titoli oggetto di riporto e dell'obbligo di restituzione da parte del riportatore.

Tribunale Milano  17 settembre 1991

 

 

Borsa

Non è richiesta la forma scritta per le istruzioni e gli ordini che di volta in volta il cliente impartisce alla banca per operazione di borsa (compravendita di titoli, riporti) da compiere per suo conto. Pertanto, gli usi di borsa che riconoscono all'accordo orale delle parti una netta prevalenza rispetto ai "fissati bollati" ed ai "foglietti provvisori" ai fini della perfezione e validità del contratto, sono conformi al principio secondo cui il mandato in genere, e quindi anche la commissione, non appartiene al novero dei contratti formali.

Cassazione civile sez. I  29 gennaio 1982 n. 575  

 



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK