codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1694 codice civile: Presunzioni di fortuito

Sono valide le clausole che stabiliscono presunzioni di caso fortuito per eventi che normalmente, in relazione ai mezzi e alle condizioni del trasporto, dipendono da caso fortuito.


Commento

Presunzioni di caso fortuito: particolari condizioni contenute nel contratto di trasporto in base alle quali si ritiene che il vettore non sia responsabile del danno in quanto prodotto (molto probabilmente) da un evento non dipendente dalla sua volontà e da lui non prevedibile né evitabile. Spetterà, di conseguenza, al danneggiato provare che l’evento è derivato non da fortuito ma da colpa del vettore.


Giurisprudenza annotata

Trasporto

In caso di contratto di trasporto di merce, il mancato arrivo della stessa nei termini concordati costituisce inadempimento. Applicandosi al trasporto di cose le regole generali della responsabilità contrattuale è onere del vettore dimostrare che il fatto del ritardo, integrante un inesatto adempimento della prestazione dovuta, sia dipeso da fatto fortuito non imputabile allo stesso. In mancanza, il vettore è tenuto al risarcimento del danno cagionato.

Tribunale Arezzo  28 giugno 2007

 

In riferimento al contratto di assicurazione di cose, il cessionario dei diritti derivanti dal contratto viene a trovarsi nella stessa condizione in cui si sarebbe trovato, nei confronti della società assicuratrice, il cedente, e quindi gli sono opponibili tutte le eccezioni opponibili al cedente; ne consegue che se il cedente si rende responsabile di negligenze tali da provocare l'inoperatività della garanzia assicurativa, nessun indennizzo assicurativo spetterà al cessionario. (Nel caso di specie, in applicazione di tale principio di diritto, la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva negato il diritto all'indennizzo in capo alla ditta proprietaria di merci vendute "contro documenti", che le aveva assicurate dai rischi del trasporto con assicurazione "per conto di chi spetta", per l'irregolarità del comportamento del destinatario della merce, che l'aveva lasciata a lungo nel luogo di destinazione, incustodita, prima di andarla a ritirare constatando l'avvenuto furto).

Cassazione civile sez. III  28 novembre 2003 n. 18223  

 

L'omessa indicazione dell'elevato valore della merce trasportata, può determinare l'esclusione dell'obbligo del vettore di adottare una cautela particolare nel custodirla, perché il suo comportamento va valutato in concreto, e quindi esonerarlo da responsabilità, se il fatto è avvenuto imprevedibilmente e inevitabilmente. (Nella specie la S.C. ha confermato l'esclusione della responsabilità del vettore, rapinato di un dipinto, di cui ignorava il rilevante valore, mentre sostava per dormire in una piazzola isolata, ma solitamente frequentata da altri automobilisti, senza aver azionato gli allarmi antifurto).

Cassazione civile sez. III  28 maggio 1998 n. 5262  

 

Nel trasporto marittimo, il vettore, per superare la presunzione di responsabilità per danni alle cose trasportate posta a suo carico dall'art. 422, comma 1, c.n., ha l'onere di provare non solo l'evento integrante il caso fortuito (i cosiddetti pericoli eccettuati), ma anche la derivazione causale del danno da quell'evento; tale prova egli può fornire con ogni mezzo e anche attraverso presunzioni.

Cassazione civile sez. I  24 luglio 1986 n. 4732  

 

A norma dell'art. 422 cpv. c.n., il vettore per liberarsi della responsabilità per danni alle cose trasportate, presunta a suo carico dal comma 1 dello stesso articolo, ha l'onere di provare l'evento (che per legge si presume integri una fattispecie di caso fortuito) nonché la derivazione causale del danno da quell'evento.

Cassazione civile sez. I  08 luglio 1986 n. 4450  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti