codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1702 codice civile: Riscossione dei crediti da parte dell’ultimo vettore

L’ultimo vettore rappresenta i vettori precedenti per la riscossione dei rispettivi crediti che nascono dal contratto di trasporto e per l’esercizio del privilegio sulle cose trasportate (1).

Se egli omette tale riscossione o l’esercizio del privilegio, è responsabile verso i vettori precedenti per le somme loro dovute, salva l’azione contro il destinatario.


Commento

(1) Salvo diversa volontà delle parti, occorre distinguere fra prezzo del trasporto, che va diviso proporzionalmente in base all’entità economica del trasporto globale, e compensi per prestazioni accessorie o indennizzi, che vanno invece attribuiti ai vettori che abbiano concretamente effettuato quelle prestazioni o subito i danni.


Giurisprudenza annotata

Trasporto

L'obbligazione di risarcimento del danno, sebbene derivante da inadempimento contrattuale, costituisce debito di valore, come tale quantificabile tenendo conto anche d'ufficio, della svalutazione monetaria sopravvenuta fino alla data della liquidazione. (In applicazione di tale principio di diritto, la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva concesso la rivalutazione monetaria in relazione all'obbligo del vettore di risarcire al mittente, proprietario della merce oggetto del trasporto, il danno derivante dalla violazione del vincolo di consegna, avendo questi consegnato la merce al destinatario senza attenersi alle istruzioni ricevute quanto alla previa consegna da parte del destinatario di una documentazione bancaria attestante l'avvenuto trasferimento della somma dovuta in pagamento della merce).



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti