codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1740 codice civile: Diritti dello spedizioniere

La misura della retribuzione dovuta allo spedizioniere per l’esecuzione dell’incarico si determina, in mancanza di convenzione, secondo le tariffe professionali o, in mancanza, secondo gli usi del luogo in cui avviene la spedizione (1).

 

Le spese anticipate e i compensi per le prestazioni accessorie eseguite dallo spedizioniere sono liquidati sulla base dei documenti giustificativi, a meno che il rimborso e i compensi siano stati preventivamente convenuti in una somma globale unitaria (2).


Commento

(1) Il luogo in cui avviene la spedizione è quello in cui viene concluso il contratto di trasporto. La norma prevede un ordine cd. gerarchico per la determinazione del compenso, che si stabilisce innanzitutto in base a ciò che risulta dalla volontà delle parti. In assenza di tale determinazione si ricorre alle tariffe professionali, e solo in ultima analisi agli usi, ossia alle abitudini commerciali che si creano in un determinato luogo per lo svolgimento di un determinato affare.

 

(2) L’onere della prova della preventiva pattuizione di un prezzo globale ed unitario, in caso di controversia, spetta al committente.cPer tutti i crediti (spese, anticipazioni ed interessi [v. 1282]) dovuti dal committente, allo spedizioniere spetta: a) il diritto di ritenzione sulle cose del committente che si trovano, a qualsiasi titolo, in suo possesso (cioè il diritto di trattenere le cose che avrebbe l’obbligo di restituire al proprietario al fine di indurlo a pagare il debito); b) il diritto di procedere alla vendita forzata delle cose trattenute, in base a quanto dispone l’art. 2797, se il committente non paga; c) il diritto di prelazione (cioè di preferenza nell’attribuzione) sul prezzo ricavato rispetto agli altri creditori non muniti di un privilegio antecedente.

 

 

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti