codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1873 codice civile: Determinazione della durata

La rendita vitalizia può costituirsi per la durata della vita (1) del beneficiario o di altra persona.

Essa può costituirsi anche per la durata della vita di più persone (2).


Commento

(1) La determinazione della durata è elemento essenziale del contratto di rendita vitalizia: in mancanza di tale indicazione, quest’ultimo sarà nullo.

 

(2) Se la persona contemplata non è ancora nata la rendita viene costituita sotto la condizione sospensiva della nascita. Ciò significa che il rapporto è attuale già al momento della costituzione, ma ne sono sospesi gli effetti: se la nascita si verifica, il rapporto si consoliderà definitivamente e gli effetti saranno fatti retroagire al momento della costituzione della rendita.

 

 


Giurisprudenza annotata

Rendita perpetua e vitalizia

Nella convenzione con cui una parte - in corrispettivo della cessione di un'azienda commerciale (nella specie: rivendita di generi alimentari e di generi di monopolio) e del trasferimento della relativa gestione, implicante la possibilità per il cessionario di ottenere le autorizzazioni amministrative a proprio nome necessarie per continuare a gestire autonomamente l'azienda - si obbliga a corrispondere una determinata somma mensile alla altra parte, fino al decesso di costui, e, successivamente, una rendita in danaro ad un terzo, vita natural durante, sottoposta alla condizione risolutiva dei suo eventuale matrimonio, si configurano una costituzione di rendita vitalizia a titolo oneroso - con costituzione di un vitalizio successivo (art. 1873, comma 2 c.c.), in cui più creditori della rendita sono chiamati a goderne non insieme (vitalizio congiunto), ma uno dopo l'altro - e, nella parte in cui è assicurata la rendita al terzo - una donazione indiretta.

Cassazione civile sez. III  03 giugno 1982 n. 3394  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti