codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1890 codice civile: Assicurazione in nome altrui

Se il contraente stipula l’assicurazione in nome altrui senza averne il potere, l’interessato può ratificare il contratto anche dopo la scadenza o il verificarsi del sinistro (1).

Il contraente è tenuto personalmente ad osservare gli obblighi derivanti dal contratto fino al momento in cui l’assicuratore ha avuto notizia della ratifica o del rifiuto di questa.

Egli deve all’assicuratore i premi del periodo in corso nel momento in cui l’assicuratore ha avuto notizia del rifiuto della ratifica (2).


Commento

Assicurazione in nome altrui: si verifica quando il contratto di assicurazione è concluso da un soggetto (il contraente) diverso dall’assicurato. Tale assicurazione può essere stipulata sia da soggetti che ne hanno il potere che da soggetti che ne sono privi.

 

(1) La norma considera l’ipotesi in cui nel contratto di assicurazione compaiono due distinti soggetti: colui che stipula il contratto (il contraente) e colui al quale spetta la prestazione da parte dell’assicuratore (l’assicurato); il contratto di assicurazione è stipulato quindi da un soggetto diverso da quello assicurato. In tale ipotesi l’interessato (l’assicurato) ha la possibilità di ratificare l’atto concluso in suo nome (o dopo la scadenza del contratto, o anche dopo che si è verificato l’evento assicurato). Nel caso in cui l’assicurato accetti il contratto concluso in suo nome, questo diviene efficace nei suoi confronti.

 

(2) Gli obblighi che discendono dal contratto di assicurazione (pagamento dei premi di assicurazione, esatta descrizione del rischio etc.) devono essere adempiuti dal soggetto contraente fino a quando l’assicurato non comunicherà la sua decisione di accettare o di rifiutare il contratto concluso in suo nome.

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti