codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 1973 codice civile: Annullabilità per falsità di documenti

E’ annullabile la transazione fatta, in tutto o in parte, sulla base di documenti che in seguito sono stati riconosciuti falsi.


Giurisprudenza annotata

Transazione

Ai sensi dell'art. 1973 c.c., è annullabile la transazione che sia stata perfezionata, in tutto o in parte, sulla scorta di documenti che in seguito sono stati riconosciuti falsi. Ne consegue che il termine di cinque anni, entro il quale si prescrive l'azione volta ad ottenere l'annullamento della transazione, inizia a decorrere dal giorno in cui la falsità sia stata accertata giudizialmente o trovi riscontro in una prova non contestata, integrando la mancanza di un accertamento con sentenza o di una prova certa della falsità gli estremi di un impedimento all'esercizio del diritto, rilevante agli effetti dell'art. 2935 c.c. e quindi operante come causa di sospensione della prescrizione.

Cassazione civile sez. II  27 agosto 2012 n. 14656

 

 

Falso civile e documentale

Le ragioni fondanti l’autonomia della querela di falso - ed in particolare l’efficacia “erga omnes” della pronuncia di falsità - impongono di ravvisare un interesse ad agire in capo a colui che intenda eliminare la riferibilità di una determinata dichiarazione a sé medesimo, onde rimuovere il documento dall’intero mondo giuridico: l’esistenza di tale interesse - autonomo rispetto al merito della controversia azionata in base al titolo incorporante la dichiarazione - trova del resto esplicita conferma agli art. 395 n. 2 c.p.c. e 1973 c.c.

Tribunale Milano sez. VI  24 gennaio 2008 n. 1065  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti