codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2000 codice civile: Riunione e frazionamento dei titoli

I titoli di credito emessi in serie possono essere riuniti in un titolo multiplo, su richiesta e a spese del possessore.

I titoli di credito multipli possono essere frazionati in più titoli di taglio minore.


Commento

Titoli di credito emessi in serie: più titoli emessi contemporaneamente, in conseguenza di un’unica operazione economica. Hanno, tra loro, identico valore e attribuiscono medesimi diritti (es.: i Buoni ordinari del Tesoro [BOT] vengono emessi in base ad un unico decreto governativo). Ai titoli di credito si oppongono i titoli individuali, che vengono emessi singolarmente e sono tra loro diversi. Ad ogni titolo individuale corrisponde, infatti, un’operazione economica specifica (es.: un assegno bancario). In pratica ogni singolo titolo di credito rappresenta una frazione dell’operazione economica stabilita, mentre ogni singolo titolo individuale si identifica in una diversa operazione economica.

 

Titolo di credito multiplo: risulta dalla riunione di più titoli di credito emessi in serie. Il titolo di credito multiplo, quindi, attribuisce al possessore un diritto che è la somma dei diritti contenuti nei titoli in serie riuniti.

 

Titolo di credito di taglio minore: il taglio è il valore derivante da un’operazione materiale di divisione. Con lo stesso termine si intende, in genere, il semplice valore economico. Quindi, il (—) è semplicemente un titolo che ha valore economico minore.


Giurisprudenza annotata

Società

L'emissione di titoli plurimi, ai sensi dell'art. 2000 c.c., presuppone che l'istante abbia il possesso dei titoli da riunire, e li consegni previamente all'emittente. In mancanza di tale consegna, l'istante non può ritenersi legittimato e l'eventuale emissione del titolo plurimo è radicalmente nulla; nè è rilevante, per attribuire validità all'emissione del titolo plurimo, la circostanza che l'istante abbia perduto il possesso del titolo senza propria colpa.

Tribunale Roma  18 aprile 2001



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti