codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2024 codice civile: Vincoli sul credito

Nessun vincolo sul credito produce effetti nei confronti dell’emittente e dei terzi, se non risulta da una corrispondente annotazione sul titolo e nel registro.

Per l’annotazione si osserva il disposto del secondo comma dell’art. 2022.


Giurisprudenza annotata

Sequestro conservativo, convenzionale e giudiziario

Il combinato disposto degli art. 1997, 2024 e 2022, comma 3, c.c. stabilisce sia espressamente che il sequestro di un diritto menzionato in un titolo di credito non ha effetto nei confronti dell’emittente se non si attua sul titolo, sia che tale attuazione avviene mediante annotazione, sotto la cura e responsabilità della società emittente. Le dette annotazioni sul titolo e sul libro soci servono, tuttavia, solo affinché la società emittente possa rendere opponibili il vincolo a terzi cessionari nei modi previsti nei termini di legge.

Tribunale Nola  15 maggio 2013 n. 1467  

Società

Un obbligo per la società emittente di annotare il diritto nei libri sociali e sui titoli non può prescindere da quanto previsto dall'art. 2022 comma 2 c.c., richiamato dall'art. 2024 comma 2 c.c. da cui si desume che, se la richiesta di annotazione proviene dal creditore pignoratizio questi "deve esibire il titolo e dimostrare il suo diritto mediante atto autentico".

Tribunale Firenze  19 settembre 2000

La disciplina dettata dall'art. 2024 c.c. - in linea generale per i titoli di credito nominativi - e dall'art. 3 r.d. n. 239 del 1942 (recante norme speciali riguardanti la nominatività obbligatoria dei titoli azionari) stabilisce il principio della doppia annotazione, sul titolo e nel registro dell'emittente, affinché il vincolo acquisti efficacia nei confronti dell'emittente e dei terzi.

Tribunale Firenze  19 settembre 2000



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti