codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2060 codice civile: Del lavoro

Il lavoro è tutelato in tutte le sue forme organizzative ed esecutive, intellettuali, tecniche e manuali.


Commento

Lavoro: tale termine è usato in senso generico, comprendente sia la situazione giuridica che fa capo al rapporto di (—) subordinato (caratterizzato dalla onerosità, collaborazione, subordinazione e continuità), sia quella che si qualifica come rapporto autonomo (le due forme principali sono il contratto d’opera [v. 2222 ss.] e la prestazione d’opera intellettuale [v. 2230 ss.]), sia l’attività lavorativa in genere.


Giurisprudenza annotata

Tutela delle condizioni di lavoro

Ritenuto che è inevitabilmente diverso il livello della diligenza considerata necessaria dal datore di lavoro dipendente e perciò delle mancanze che possono giustificare provvedimenti punitivi, rispetto al livello considerato necessario dal dipendente, e che una valutazione oggettiva ed attendibile va riservata ad un terzo, vale a dire al giudice del merito, si ha mobbing qualora: le sanzioni disciplinari impugnate avanti il collegio arbitrale siano state derubricate in semplici multe con accettazione delle parti, con una assai ridotta loro rilevanza ai fini della recidiva; una o più sanzioni siano state tardive, od illegittime, o sproporzionate; i continui, e talora pretestuosi, rimproveri orali dei superiori siano stati effettuati con espressioni allusive, intimidatrici, pesanti, aspre, provocatorie, arroganti ed indisponenti, ed alla presenza dei colleghi di lavoro del dipendente; sussista una evidente sproporzione tra il licenziamento finale ed i lievi addebiti menzionati nelle relative contestazioni. Il danno biologico provocato dal mobbing va peraltro risarcito.

Cassazione civile sez. lav.  20 marzo 2009 n. 6907  

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti