Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2132 codice civile: Istruzione professionale

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



L’imprenditore deve permettere che l’apprendista frequenti i corsi per la formazione professionale e deve destinarlo soltanto ai lavori attinenti alla specialità professionale a cui si riferisce il tirocinio.

Commento

Imprenditore: [v. 2082]; Apprendistato: [v. 2130].

Formazione professionale: funzione principale del contratto di apprendistato che consiste nell’addestrare il prestatore di lavoro (apprendista) al fine di fargli conseguire una qualificazione dal punto di vista lavorativo (professionale).

Giurisprudenza annotata

Corsi di addestramento, perfezionamento, aggiornamento

Al fine di affermare o negare la riconducibilità del corso di addestramento all'ambito del lavoro dipendente bisogna fare riferimento alle concrete ed effettive modalità dell'addestramento e quindi verificare se vi sia stato o no l'inserimento dell'allievo del corso nell'organizzazione dell'impresa; se l'allievo sia stato chiamato o no a fornire prestazioni abitualmente destinate a finalità produttive; se l'allievo abbia dovuto ottemperare a vincoli di orario, o comunque a direttive impartite dall'imprenditore; se infine sia stato oppure no sottoposto ad un regime disciplinare (oltre il livello strettamente necessario per la regolarità del corso).

Tribunale Roma  05 gennaio 1985

 

Nel rapporto che si istituisce nei corsi di perfezionamento per lavoratori, indetti dalle imprese con autonomia di regolamentazione, organizzazione e funzionamento, l'insegnamento impartito dalla impresa, diretto alla formazione professionale dell'allievo, è l'unico oggetto del contratto, mentre la prestazione di attività fisica ed intellettuale da parte di quest'ultimo - in quanto indispensabile per l'attuazione dello scopo cui è preordinato il negozio - resta estranea al sinallagma contrattuale e, quindi, non è assimilabile alla prestazione del lavoratore subordinato, salvo che l'iscrizione al corso non risulti in concreto un espediente per mascherare l'instaurazione tra le parti di un rapporto di lavoro subordinato.

Cassazione civile sez. lav.  23 luglio 1984 n. 4330  



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK