Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2153 codice civile: Riparazioni di piccola manutenzione

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Salvo diverse disposizioni delle norme corporative, della convenzione o degli usi, sono a carico del mezzadro le riparazioni di piccola manutenzione della casa colonica e degli strumenti di lavoro, di cui egli e la famiglia colonica si servono (1).

Commento

Usi: [v. d. gen. 8]; Mezzadria: [v. 2141]; Famiglia colonica: [v. 2141].

Piccola manutenzione: riparazioni che derivano dal deterioramento prodotto dal-l’uso ed eseguibili a un prezzo ridotto.

 

(1) Accanto all’obbligo del mezzadro di provvedere alla piccola manutenzione, è possibile individuare anche le facoltà di eseguire riparazioni «urgenti» che, di regola, non gli spetterebbero, essendo applicabile per analogia [v. d. gen. 12] quanto disposto in materia di locazione [v. 1577].

Giurisprudenza annotata

Mezzadria

Sono a carico del concedente a mezzadria, anche in regime di proroga del rapporto, tutte le opere, tranne le riparazioni di piccola manutenzione, necessarie a rendere la casa colonica adeguata, cioè idonea sia alle esigenze di coltivazione del terreno sia ai fini abitativi.

Pretura Gubbio  20 marzo 1982

 

Salvo le riparazioni di piccola manutenzione, a carico del mezzadro, sono a carico del concedente tutte le altre riparazioni della casa colonica nonché la esecuzione delle opere per rendere questa adeguata alle mutate esigenze e alla mutata valutazione del requisito di abitazione dignitosa (nella specie, il concedente è stato, tra l'altro, condannato a dotare la casa colonica di "specifici servizi igienici", anche se questa non ne era fornita al momento della instaurazione del rapporto).

Pretura Pisa  05 aprile 1979

 

Il mezzadro non ha il potere direzionale dell'impresa mezzadrile e, pertanto, non può adottare, da solo, le decisioni di "rilevante interesse", di cui all'art. 6 della l. 15 settembre 1964 n. 756. Egli è però contitolare dell'impresa, avendo così interesse alla sua gestione e sopportandone il rischio economico, onde può decidere atti di manutenzione ordinaria, richiedendo al concedente la quota per le relative spese, salvo che si tratti di spese per mano d'opera o per riparazioni di piccola manutenzione, che restano a suo carico a norma degli art. 2147 e 2153 c.c.

Cassazione civile sez. lav.  28 aprile 1978 n. 2031



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK