Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2177 codice civile: Trasferimento dei diritti sul bestiame

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Se la proprietà o il godimento del bestiame dato a soccida viene trasferito ad altri, il contratto non si scioglie, e i crediti e i debiti del soccidante, derivanti dalla soccida, passano all’acquirente in proporzione della quota acquistata, salva per i debiti la responsabilità, sussidiaria del soccidante (1).

Se il trasferimento riguarda la maggior parte del bestiame, il soccidario può, nel termine di un mese da quando ha avuto conoscenza del trasferimento, recedere dal contratto con effetto dalla fine dell’anno in corso.

Commento

Soccida: [v. 2171]; Responsabilità sussidiaria: [v. 2160]; Recesso: [v. 2160].

 

(1) Il trasferimento del bestiame, secondo quanto stabilito dalla norma, non pregiudica la continuazione del contratto, ma determina solo una modificazione soggettiva dal lato del soccidante. Pertanto nell’ipotesi in cui viene trasferita solo una parte del bestiame all’originario soccidante si aggiungerà il terzo acquirente, il quale in proporzione della propria quota di bestiame, sarà titolare di crediti e debiti derivanti dalla soccida.

 



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK