codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2306 codice civile: Riduzione di capitale

La deliberazione di riduzione di capitale, mediante rimborso ai soci delle quote pagate o mediante liberazione di essi dall’obbligo di ulteriori versamenti (1), può essere eseguita soltanto dopo tre mesi dal giorno della iscrizione nel registro delle imprese, purché entro questo termine nessun creditore sociale anteriore all’iscrizione abbia fatto opposizione (2).

.

Il tribunale, nonostante l’opposizione, può disporre che l’esecuzione abbia luogo, previa prestazione da parte della società di un’idonea garanzia.


Commento

Riduzione del capitale: [v. 2303]; Registro delle imprese: [v. 2188].

Riduzione del capitale per esuberanza: si ha quando l’ammontare del capitale sociale (reale) risulti eccessivo rispetto a quello che è l’oggetto sociale perseguito. Con la (—) si permette ai soci di ottenere una parte dei conferimenti e diminuire così il capitale di rischio investito nella società.

 

(1) Si ritiene che la norma si applichi solo alla riduzione del capitale per esuberanza, non anche a quella per perdite [v. 2303].

(2) Legittimato a proporre l’opposizione è chiunque vanti un credito (di qualsiasi tipo) anteriore all’ iscrizione della delibera nei confronti della società. L’opposizione mira a dimostrare, da parte del creditore, il pregiudizio che effettivamente derivi a suo carico dalla riduzione del capitale sociale.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti