codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2409-septiesdecies codice civile: Consiglio di amministrazione

 

La gestione dell’impresa spetta esclusivamente al consiglio di amministrazione.

 

Almeno un terzo dei componenti del consiglio di amministrazione deve essere in possesso dei requisiti di indipendenza stabiliti per i sindaci dall’articolo 2399, primo comma (1), e, se lo statuto lo prevede, di quelli al riguardo previsti da codici di comportamento redatti da associazioni di categoria o da societa’ di gestione di mercati regolamentati (2).

 

((Al momento della nomina dei componenti del consiglio di amministrazione e prima dell’accettazione dell’incarico, sono resi noti all’assemblea gli incarichi di amministrazione e di controllo da essi ricoperti presso altre societa’.))


Commento

Consiglio di amministrazione: [v. 2475]; Sindaci: [v. 2621]; Statuto: [v. 2328]; Mercato regolamentato: [v. 2325bis].

Codice di comportamento: regole di condotta o pratiche uniformi elaborate da vari organismi e particolarmente diffuse nei rapporti economici. In genere, contengono disposizioni non vincolanti, anche se l’autorevolezza dell’organismo da cui promanano fanno sì che siano di larga e diffusa applicazione.

(1) Quando tali requisiti mancano, la conseguenza non può che essere l’ineleggibilità e la decadenza del componente del comitato.

(2) Si segnala che, ad esempio, per le società quotate in Borsa esiste un codice di autodisciplina in cui sono indicati dei requisiti per la qualifica di amministratori indipendenti.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti