codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2423-ter codice civile: Struttura dello stato patrimoniale e del conto economico

Salve le disposizioni di leggi speciali per le società che esercitano particolari attività, nello stato patrimoniale e nel conto economico devono essere iscritte separatamente, e nell’ordine indicato, le voci previste negli articoli 2424 e 2425 (1).

Le voci precedute da numeri arabi possono essere ulteriormente suddivise, senza eliminazione della voce complessiva e dell’importo corrispondente; esse possono essere raggruppate soltanto quando il raggruppamento, a causa del loro importo, è irrilevante ai fini indicati nel secondo comma dell’articolo 2423 o quando esso favorisce la chiarezza del bilancio. In questo secondo caso la nota integrativa deve contenere distintamente le voci oggetto di raggruppamento.

Devono essere aggiunte altre voci qualora il loro contenuto non sia compreso in alcuna di quelle previste dagli articoli 2424 e 2425 (2).

Le voci precedute da numeri arabi devono essere adattate quando lo esige la natura dell’attività esercitata.

Per ogni voce dello stato patrimoniale e del conto economico deve essere indicato l’importo della voce corrispondente dell’esercizio precedente. Se le voci non sono comparabili, quelle relative all’esercizio precedente devono essere adattate; la non comparabilità e l’adattamento o l’impossibilità di questo devono essere segnalati e commentati nella nota integrativa (3).

Sono vietati i compensi di partite (4).


Commento

Stato patrimoniale: [v. 2424]; Conto economico: [v. 2425]; Bilancio: [v. 2217]; Nota integrativa: [v. 2427].

 

(1) Le regole formali da seguire per redigere il bilancio di esercizio sono introdotte dalla legge con gli schemi di stato patrimoniale e conto economico. È necessario osservare l’ordine delle voci dello stato patrimoniale, rispettando la struttura a sezioni contrapposte: Attivo (crediti verso i soci, immobilizzazioni, attivo circolante, ratei e risconti attivi) e Passivo (patrimonio netto, fondi per rischi e oneri, trattamento di fine rapporto, debiti, ratei e risconti passivi) [v. 2424]. Lo schema del conto economico è invece redatto secondo una forma scalare: si considera il valore della produzione da cui si detraggono i costi della produzione ed infine proventi e oneri finanziari, le rettifiche di valore di attività finanziarie, i proventi e oneri straordinari vari, fino ad arrivare al risultato dell’esercizio.

(2) La struttura dello stato patrimoniale e del conto economico deve essere rispettata; è possibile riunire alcune voci quando attraverso il loro raggruppamento è garantita la rappresentazione veritiera e corretta [v. 2423] o quando risulta migliorata la chiarezza del documento [v. 2423]; inoltre se è necessario fornire ulteriori informazioni è possibile introdurre anche delle voci non comprese negli schemi obbligatori.

(3) Per ogni voce iscritta nello stato patrimoniale o nel conto economico è necessario indicare anche l’importo della voce corrispondente all’anno precedente al fine di consentire un confronto tra i bilanci successivi.

(4) Il divieto di compensazione deve essere rispettato nel caso in cui esistono, ad esempio, crediti e debiti nei confronti di uno stesso soggetto; questi importi devono essere distintamente indicati nei rispettivi prospetti non essendo possibile iscrivere la differenza risultante dalla compensazione. È ammessa invece la compensazione legale di obbligazioni disciplinata dall’art. 1243, comma 1, ai sensi del quale la compensazione si verifica solo tra due debiti che hanno per oggetto una somma di denaro o una quantità di cose fungibili dello stesso genere e che sono ugualmente liquidi ed esigibili.

 

La norma prevede una struttura di bilancio rigida e rigorosa. L’introduzione dei nuovi schemi ha lo scopo di rendere più semplice l’analisi economica, patrimoniale e finanziaria della società, oltre che consentire il confronto nel tempo e con altre società.

Si realizza così un significativo miglioramento qualitativo delle informazioni della società.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti