codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2447-ter codice civile: Deliberazione costitutiva del patrimonio destinato

La deliberazione che ai sensi della lettera a) del primo comma dell’articolo 2447-bis destina un patrimonio ad uno specifico affare deve indicare:

a) l’affare al quale è destinato il patrimonio;

b) i beni e i rapporti giuridici compresi in tale patrimonio;

c) il piano economico-finanziario da cui risulti la congruità del patrimonio rispetto alla realizzazione dell’affare, le modalità e le regole relative al suo impiego, il risultato che si intende perseguire e le eventuali garanzie offerte ai terzi;

d) gli eventuali apporti di terzi, le modalità di controllo sulla gestione e di partecipazione ai risultati dell’affare;

e) la possibilità di emettere strumenti finanziari di partecipazione all’affare, con la specifica indicazione dei diritti che attribuiscono;

f) la nomina di un revisore legale o di una società di revisione legale per la revisione dei conti dell’affare, quando la società non è già assoggettata alla revisione legale;

g) le regole di rendicontazione dello specifico affare.

Salvo diversa disposizione dello statuto, la deliberazione di cui al presente articolo e’ adottata dall’organo amministrativo a maggioranza assoluta dei suoi componenti.


Commento

Patrimonio destinato ad uno specifico affare: [v. 2447bis]; Beni: [v. 810]; Garanzia: [v. 1179]; Strumenti finanziari: [v. 2637]; Statuto: [v. 2328].

 

La deliberazione per la costituzione di patrimoni destinati è l’atto con cui formalmente nasce la particolare divisione prevista dal legislatore all’interno della società.

Tale norma descrive gli elementi che devono essere indicati nella deliberazione al fine di consentire un’agevole individuazione dell’area operativa di riferimento, degli obiettivi da raggiungere e delle modalità di gestione dell’affare, anche con riferimento all’eventuale intervento di terzi.

Il legislatore ha infine disposto che l’adozione di tale deliberazione è rimessa al consiglio di amministrazione o di gestione a maggioranza assoluta dei suoi componenti.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti