codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2501-septies codice civile: Deposito di atti

Devono restare depositati in copia nella sede delle società partecipanti alla fusione, ovvero pubblicati sul sito Internet delle stesse (1), durante i trenta giorni che precedono la decisione in ordine alla fusione, salvo che i soci rinuncino al termine con consenso unanime, e finché la fusione sia decisa:

1) il progetto di fusione con le relazioni, ove redatte (2), indicate negli articoli 2501-quinquies e 2501-sexies;

2) i bilanci degli ultimi tre esercizi delle società partecipanti alla fusione, con le relazioni dei soggetti cui compete l’amministrazione e la revisione legale (3);

3) le situazioni patrimoniali della società partecipanti alla fusione ove redatte a norma dell’articolo 2501-quater, primo comma, ovvero, nel caso previsto dall’articolo 2501-quater, secondo comma, la relazione finanziaria semestrale (4).

I soci hanno diritto di prendere visione di questi documenti e di ottenerne gratuitamente copia. Su richiesta del socio le copie gli sono trasmesse telematicamente (5). La società non è tenuta a fornire copia dei documenti, qualora gli stessi siano stati pubblicati sul sito Internet della società dal quale sia possibile effettuarne liberamente copia o stampa (5).


Commento

Sede: [v. 2295]; Fusione: [v. 2501]; Progetto di fusione: [v. 2501ter]; Bilancio: [v. 2478bis]; Esercizio (sociale): [v. 2477]; Situazione patrimoniale: [v. 2501quater].

 

(1) Le parole «ovvero pubblicati sul sito Internet delle stesse» sono state inserite ex art. 1, c. 5, d.lgs. 22-6-2012, n. 123 (Attuazione della dir. 2009/109/CE); la possibilità della pubblicazione sul sito Internet consegue alla modifica dell’art. 2501ter, al quale si rinvia.

 

(2) Le parole «, ove redatte,» sono state inserite ex art. 1, c. 5, d.lgs. 123/2012 cit.; l’inciso riguarda le deroghe introdotte in materia di redazione delle relazioni (dell’organo amministrativo e degli esperti) alle quali i soci possono rinunciare all’unanimità.

 

(3) Il precedente riferimento al controllo contabile è stato così sostituito ex art. 37, c. 33, d.lgs. 27-1-2010, n. 39 (Riforma della revisione legale) che ha equiparato il controllo contabile alla revisione legale dei conti.

 

(4) Numero 3) così sostituito ex art. 1, c. 5, d.lgs. 123/2012 cit.; si è reso necessario riformulare il disposto in conseguenza delle modifiche effettuate dallo stesso decreto agli articoli richiamati dalla norma.

 

(5) Gli ultimi due periodi del secondo comma sono stati aggiunti ex art. 1, c. 5, d.lgs. 123/2012 cit.

 

Il fondamento della norma consiste nell’opportunità di suscitare nei soci la consapevolezza dell’importante operazione che essi rendono possibile per il tramite del loro voto.



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti