Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2502 codice civile: Decisione in ordine alla fusione

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



La fusione (1) è decisa da ciascuna delle societa’ che vi partecipano mediante approvazione (2) del relativo progetto. Se l’atto costitutivo o lo statuto non dispongono diversamente, tale approvazione avviene, nelle societa’ di persone, con il consenso della maggioranza dei soci determinata secondo la parte attribuita a ciascuno negli utili, salva la facolta’ di recesso per il socio che non abbia consentito alla fusione e, nelle societa’ di capitali, secondo le norme previste per la modificazione dell’atto costitutivo o statuto (3).

La decisione di fusione puo’ apportare al progetto di cui all’articolo 2501-ter solo le modifiche che non incidono sui diritti dei soci o dei terzi.

Commento

Progetto di fusione: [v. 2501ter]; Società di persone: [v. 2500ter]; Recesso: [v. 2285]; Società di capitali: [v. 2500ter].

 

(1) Per la disciplina anteriore alla riforma del d.lgs. 6/2003, v. art. 2502.

Tale disposizione riprende la formulazione del precedente art. 2502, completandola con la previsione delle maggioranze necessarie per l’approvazione del progetto di fusione.

 

(2) All’atto dell’approvazione del progetto di fusione l’assemblea può porre rimedio alle eventuali irregolarità del progetto (senza però arrecare pregiudizio ai creditori) ed apportare ad esso modifiche.

 

(3) Le norme sulle modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto sono contenute negli artt. 2365 ss. e 2480 ss.

 



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK