codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2504-ter codice civile: Divieto di assegnazione di azioni o quote

La società che risulta dalla fusione non può assegnare azioni o quote in sostituzione di quelle delle società partecipanti alla fusione possedute, anche per il tramite di società fiduciarie o di interposta persona, dalle società medesime.

La società incorporante non può assegnare azioni o quote in sostituzione di quelle delle società incorporate possedute, anche per il tramite di società fiduciaria o di interposta persona, dalle incorporate medesime o dalla societa’ incorporante (1).


Commento

Fusione: [v. 2501]; Società fiduciarie: [v. 2357].

 

Interposizione di persona: si ha quando un soggetto appare (interposizione fittizia) o è titolare (interposizione reale) di una situazione giuridica che in realtà è in titolarità di un altro soggetto.

 

(1) Si suole opportunamente far risultare dal verbale assembleare di fusione una dichiarazione attestante l’osservanza della presente disposizione; in mancanza, interviene un’attestazione degli amministratori e sindaci che assicura il rispetto del divieto in esame.

 


Giurisprudenza annotata

Fusione

La fusione per incorporazione costituita ai sensi dell'art. 2504 ter c.c., nel testo vigente anteriormente alla modifica introdotta con il d.lg. 6/2003, determina l'estinzione automatica della società incorporata, con la conseguenza che l'impugnazione della sentenza di primo grado proposta nei confronti di tale società è affetta da nullità sanabile mediante la costituzione in giudizio del successore a titolo universale. L'effetto sanante, tuttavia, non può verificarsi nell'ipotesi in cui la costituzione in giudizio dell'incorporante sia intervenuta dopo il decorso del termine lungo per impugnare, essendosi già formato il giudicato sulla sentenza impugnata.

Cassazione civile sez. II  11 luglio 2011 n. 15180



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti