codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2545-sexiesdecies codice civile: Gestione commissariale

In caso di irregolare funzionamento delle società cooperative, l’autorità di vigilanza può revocare gli amministratori e i sindaci, e affidare la gestione della società ad un commissario, determinando i poteri e la durata. Ove l’importanza della società cooperativa lo richieda, l’autorità di vigilanza può nominare un vice commissario che collabora con il commissario e lo sostituisce in caso di impedimento (1).

Al commissario possono essere conferiti per determinati atti anche i poteri dell’assemblea, ma le relative deliberazioni non sono valide senza l’approvazione dell’autorità di vigilanza.

Se l’autorità di vigilanza accerta irregolarità nelle procedure di ammissione dei nuovi soci, può diffidare la società cooperativa e, qualora non si adegui, assumere i provvedimenti di cui ai commi precedenti.


Commento

Amministratori: [v. 2621]; Sindaci: [v. 2621]; Assemblea: [v. 2484].

 

Commissario (governativo): pubblico funzionario che viene nominato per fronteggiare situazioni eccezionali.

 

Approvazione: atto di controllo che riguarda tanto la legittimità che il merito cioè l’opportunità e la convenienza dell’atto da approvare.

 

(1) Il commissario liquidatore esercita personalmente le funzioni del proprio ufficio e nel caso di delega a terzi di specifiche operazioni, l’onere per il compenso del delegato è detratto dal compenso del commissario, ai sensi dell’art. 12, c. 75, d.l. 6-7-2012, n. 95, conv. in l. 7-8-2012, n. 135 (Revisione della spesa pubblica).

 

La gestione commissariale prevista dalla norma ha il fine di sottrarre l’amministrazione della società ai suoi organi qualora vengano riscontrate irregolarità nella gestione della società e nelle procedure di ammissione dei nuovi soci. Va sottolineato che il commissario, se non è provvisto di specifico potere, non può proporre azione di responsabilità verso gli amministratori.

 


Giurisprudenza annotata

Pubblica amministrazione

È inammissibile la richiesta di accesso ai bilanci e al libro giornale di una cooperativa presentata al commissario straordinario della cooperativa stessa, nominato dall'Assessorato regionale ex art. 2545 sexiesdecies c.c. in quanto la cooperativa non può in alcun modo essere considerata, ai fini dell'applicazione della normativa in materia di accesso ai documenti, una “pubblica Amministrazione”, né svolgente (se non in senso molto lato, in relazione alla presenza di disposizioni costituzionali che se ne occupano) attività pubblicistica, né la sua natura è mutata dalla natura pubblica delle funzioni svolte dal commissario regionale. Anche perché con detta richiesta di accesso non si mira ad ottenere copia di documenti legati all'attività pubblicistica svolta dal commissario, in ipotesi rilevante per la tutela di «un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso», come previsto dall'art. 22 della legge 241 del 1990, bensì, più semplicemente, documenti relativi all'attività della cooperativa tout court, e della posizione dei soci, al fine di accertare la regolarità di pagamenti “et similia”. Cioè per la tutela di “interessi” legati ai rapporti tra i soci, e tra essi e la cooperativa, di natura prettamente privatistica.

T.A.R. Catania (Sicilia) sez. I  21 gennaio 2014 n. 177  

 

 

Fallimento

Il commissariamento ex art. 2545 sexiesdecies c.c. non preclude la dichiarazione di stato d'insolvenza ex art. 195 l. fall. – r.d. n. 267 del 1942, non essendovi alcuna pregiudizialità fra il procedimento amministrativo di gestione commissariale ed il procedimento giudiziale per dichiarazione di stato di insolvenza.

Tribunale Roma  05 marzo 2009



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti