codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2618 codice civile: Approvazione del contratto consortile

I contratti previsti nel presente capo, se sono tali da influire sul mercato generale dei beni in essi contemplati, sono soggetti ad approvazione da parte dell’autorità governativa, sentite le corporazioni interessate.


Commento

Approvazione: controllo preventivo di merito. L’autorità governativa, cioè, non si limita a sindacare la legittimità del contratto consortile ma ne valuta anche l’opportunità e la convenienza per l’interesse pubblico. L’(—) deve essere sempre data in forma espressa e deve essere comunicata all’autorità che ha emanato l’atto approvato; ma non è recettizia e quindi produce effetti dal momento dell’emanazione e non della comunicazione.

 

La norma avrebbe dovuto avere la funzione di evitare eventuali abusi dei consorzi impedendo possibili posizioni di monopolio sul mercato e contrasti tra l’attività dei consorzi e la politica economica del governo. L’articolo però risulta implicitamente abrogato dalla l. 287/1990 (cd. legge anti-trust).



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti