Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2629-bis codice civile: Omessa comunicazione del conflitto d’interessi

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



L’amministratore o il componente del consiglio di gestione di una societa’ con titoli quotati in mercati regolamentati italiani o di altro Stato dell’Unione europea o diffusi tra il pubblico in misura rilevante ai sensi dell’articolo 116 del testo unico di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, e successive modificazioni, ovvero di un soggetto sottoposto a vigilanza ai sensi del testo unico di cui al decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, del citato testo unico di cui al decreto legislativo n. 58 del 1998, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, o del decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 124, che viola gli obblighi previsti dall’articolo 2391, primo comma (1), è punito con la reclusione da uno a tre anni, se dalla violazione siano derivati danni alla societa’ o a terzi.

Commento

Conflitto di interessi: [v. 2634]; Amministratori: [v. 2621]; Consiglio di gestione: [v. 2365]; Mercati regolamentati: [v. 2325bis].

 

(1) L’art. 2391, c. 1, prevede l’obbligo di comunicazione di ogni interesse (non solo, dunque, degli interessi in conflitto) ma non implica, necessariamente, quello di astensione, che incombe, invece, sull’amministratore delegato.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK