Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 2649 codice civile: Cessione dei beni ai creditori

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Deve essere trascritta, qualora comprenda beni immobili, la cessione che il debitore fa dei suoi beni ai creditori, perchè questi procedano alla liquidazione dei medesimi e alla ripartizione del ricavato.

Non hanno effetto, rispetto ai creditori, le trascrizioni o iscrizioni di diritti acquistati verso il debitore, se eseguite dopo che la cessione è stata trascritta.

Commento

Beni immobili: [v. 812]; Trascrizione: [v. Libro VI, Titolo I]; Iscrizione: [v. 2808].

 

Cessione dei beni: è un contratto con cui il debitore incarica tutti o alcuni creditori di liquidare tutto o parte delle sue attività e di ripartirne tra loro il ricavato, in soddisfacimento dei rispettivi crediti [v. 1977].

 

Mediante la trascrizione della cessione si ottiene il vincolo di indisponibilità sugli immobili ceduti, del quale, in questo modo, sono messi a conoscenza anche i terzi. Tale vincolo è assoluto e cede solo di fronte al pignoramento posto in essere da creditori anteriori alla cessione.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK