codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 2834 codice civile: Iscrizione dell’ipoteca legale dell’alienante e del condividente

Il conservatore dei registri immobiliari, nel trascrivere un atto di alienazione o di divisione, deve iscrivere d’ufficio l’ipoteca legale che spetta all’alienante o al condividente a norma dei numeri 1 e 2 dell’articolo 2817, a meno che gli sia presentato un atto pubblico o una scrittura privata con sottoscrizione autenticata o accertata giudizialmente, da cui risulti che gli obblighi sono stati adempiuti o che vi è stata rinunzia all’ipoteca da parte dell’alienante o del condividente (1).


Commento

Conservatore: [v. 2658]; Ipoteca legale: [v. 2808]; Condividente: [v. 1115]; Atto pubblico: [v. 2699]; Scrittura privata: [v. 2702].

 

(1) Si tratta di una fattispecie di iscrizione di ufficio di ipoteca. Per l’iscrizione devono essere forniti i dati necessari, che possono anche essere desunti dall’atto presentato per la trascrizione.

 

La norma dispone che l’obbligo di esecuzione viene meno se vi è stata rinuncia all’ipoteca da parte dell’alienante o del condividente, che risulti da atto pubblico o da scrittura privata autenticata.


Giurisprudenza annotata

Ipoteca

Il conservatore dei registri immobiliari, nel trascrivere una sentenza costitutiva ex art. 2932 c.c. deve iscrivere d'ufficio l'ipoteca legale che spetta all'alienante ex art. 2817 n. 1 e 2834 c.c. allorché non risulti l'avvenuto integrale pagamento del prezzo dell'immobile trasferito. Se nel contratto preliminare di compravendita, che ha dato luogo al giudizio, era stata prevista la rinuncia all'ipoteca legale, tale clausola non si estende necessariamente alla sentenza (nella specie il giudice non si era pronunciato espressamente sul punto, in carenza di specifica domanda delle parti).

Tribunale Bergamo  29 aprile 1982



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti