codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 401 codice civile: Limiti di applicazione delle norme

Le disposizioni del presente titolo si applicano anche ai minori che sono figli di genitori non conosciuti, ovvero figli riconosciuti dalla sola madre che si trovi nell’impossibilità di provvedere al loro mantenimento.

Le stesse disposizioni si applicano ai minori ricoverati in un istituto di pubblica assistenza o assistiti da questo per il mantenimento, l’educazione o la rieducazione, ovvero in stato di abbandono materiale o morale.

 


Commento

Figli di genitori non conosciuti: sono figli non riconosciuti perché nessuno dei genitori ha voluto dichiarare la propria paternità o maternità e non sussistono i presupposti per un accertamento giudiziale (cd. figli di ignoti).

 


Giurisprudenza annotata

Adozione.

I genitori adottivi, qualora per gravi violazioni dei doveri parentali, perdano la potestà sulla prole, affidata al Comune od a un ente di assistenza, rimangono "in solido" obbligati, a meno che non siano stati formalmente dichiarati in stato di "povertà", a rimborsare, nella qualità di genitori, quanto erogato dal Comune o da un ente assistenziale per il mantenimento della prole.

Cassazione civile sez. I  11 novembre 2010 n. 22909  

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti