Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015

Codice civile Art. 439 codice civile: Misura degli alimenti tra fratelli e sorelle

Codice civile Aggiornato il 16 gennaio 2015



Tra fratelli e sorelle gli alimenti sono dovuti nella misura dello stretto necessario (1).

Possono comprendere anche le spese per l’educazione e l’istruzione se si tratta di minore (2).

Commento

(1) Quanto al concetto di «stretto necessario» esso non va identificato con quanto è necessario a soddisfare i bisogni primari della persona (ad esempio il vitto, l’alloggio, il vestiario, le cure mediche).

 

(2) I bisogni di educazione e istruzione vanno intesi in senso stretto e, quindi, sono esclusi da tali bisogni quelli di svago.

 

Giurisprudenza annotata

Reati militari

Gli art. 433 - 439 c.c. prevedono l'obbligazione legale del figlio e del fratello di corresponsione degli alimenti, rispettivamente nei confronti della madre e dei fratelli che si trovano in stato di bisogno e che non sono in grado di provvedere al proprio mantenimento. Il dovere di adempiere a tale obbligazione, che trae fondamento dal principio di solidarietà familiare e, in quanto diretta a realizzare la tutela dell'essere umano in stato di bisogno, si colloca tra i doveri fondamentali di solidarietà tutelati dall'art. 2 cost., prevale sull'obbligo di prestare il servizio militare. Tale comportamento costituisce, comunque, adempimento di un dovere imposto da una norma giuridica e, pertanto, esclude la sussistenza del reato di diserzione. Ne consegue una temporanea sospensione degli obblighi di leva fino al momento in cui permanga tale situazione di necessità. (Nella specie, L'imputato non era rientrato in caserma da una licenza per lavorare in "nero" e mantenere la madre affetta da gravi turbe psichiatriche e i fratelli minori, di età compresa tra i dieci e i diciotto anni).

Tribunale militare Verona  27 novembre 2003

 

 

Alimenti

La circostanza che la pretesa alimentare sia rivolta nei confronti di un fratello non comporta la sua infondatezza, ma solo la determinazione del relativo importo nella misura dello stretto necessario, ai sensi dell'art. 439 cod. civ. Cassa con rinvio, App. Genova, 16/06/2007

Cassazione civile sez. I  19 giugno 2013 n. 15397  



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter.
Scarica L’articolo in PDF

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

I PROFESSIONISTI DEL NOSTRO NETWORK