codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 568 codice civile: Successione dei genitori

A colui che muore senza lasciare prole, né fratelli o sorelle o loro discendenti (1), succedono il padre e la madre in eguali porzioni, o il genitore che sopravvive (2).


Commento

(1) Il concetto di genitore e, più in generale di parente, non vanno limitati alla cd. parentela legittima ma vanno rivisti alla luce della riforma della filiazione (l. 219/2012 e d.lgs. 154/2013) che ha attribuito rilevanza alla cd. parentela naturale.

 

(2) Il riferimento è anche al genitore adottivo, tranne l’ipotesi di adozione di persone maggiori di età: in tal caso saranno chiamati a succedere i genitori della famiglia di origine.


Giurisprudenza annotata

Pensioni civile e militari

Nel caso in cui il ricorrente defunto abbia lasciato eredi la moglie ed il figlio, la madre non è legittimata a riassumere il gravame in nome proprio, in quanto non erede, e neppure ad agire nel nome e nell'interesse dalla nuora e dei nipoti qualora sfornita del relativo titolo (di legittimazione). relativo titolo (di legittimazione).

Corte Conti sez. IV  09 luglio 1990 n. 75617  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti