codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 60 codice civile: Altri casi di dichiarazione di morte presunta

Oltre che nel caso indicato nell’art. 58, può essere dichiarata la morte presunta nei casi seguenti:

1) quando alcuno è scomparso in operazioni belliche alle quali ha preso parte, sia nei corpi armati, sia al seguito di essi, o alle quali si è comunque trovato presente, senza che si abbiano piu’ notizie di lui, e sono trascorsi due anni dall’entrata in vigore del trattato di pace o, in mancanza di questo, tre anni dalla fine dell’anno in cui sono cessate le ostilità;

2) quando alcuno è stato fatto prigioniero dal nemico, o da questo internato o comunque trasportato in paese straniero, e sono trascorsi due anni dall’entrata in vigore del trattato di pace, o, in mancanza di questo, tre anni dalla fine dell’anno in cui sono cessate le ostilità, senza che si siano avute notizie di lui dopo l’entrata in vigore del trattato di pace ovvero dopo la cessazione delle ostilita’;

3) quando alcuno è scomparso per un infortunio (1) e non si hanno più notizie di lui, dopo due anni dal giorno dell’infortunio o, se il giorno non e’ conosciuto, dopo due anni dalla fine del mese o, se neppure il mese è conosciuto, dalla fine dell’anno in cui l’infortunio è avvenuto.


Commento

Infortunio: il termine va inteso in senso ampio, comprensivo di qualsiasi tipo di incidente come, ad esempio, naufragi, incendi, esplosioni, alluvioni, terremoti.

 

 

(1) La giurisprudenza ha ritenuto che tale norma possa applicarsi anche ai casi di scomparsa conseguente a sequestro di persona quando vi sia stata un’interruzione delle trattative per il rilascio, seguita da una prolungata mancanza di notizie, tale da fare apparire probabile la morte dello scomparso.

 

 

La scomparsa, presupposto necessario per la dichiarazione di morte presunta, si verifica in concomitanza di eventi (operazioni belliche, prigionia, infortunio) nei quali è probabile che sia avvenuta la morte del soggetto.


Giurisprudenza annotata

 

Assenza e morte presunta

Poiché il sequestro di persona a scopo d'estorsione può ben essere ricompreso nell'ampia accezione di infortunio prevista dall'art. 60 n. 3 c.c. va dichiarata la morte presunta della vittima del sequestro, qualora siano trascorsi più di tre anni dalla sua scomparsa, alla quale abbia fatto seguito una totale assenza di sue notizie.

Tribunale Oristano  21 maggio 1983

 

La morte presunta può essere dichiarata ai sensi dell'art. 60 n. 3 c.c., anche in relazione alla scomparsa di un soggetto conseguente a sequestro di persona a scopo di estorsione, nel caso in cui l'interruzione delle trattative per il rilascio dell'ostaggio, seguita dalla totale e prolungata mancanza di notizie di quest'ultimo, faccia apparire altamente probabile il decesso dello scomparso.

Tribunale Oristano  21 maggio 1983

 

L'interruzione delle trattative per il rilascio dell'ostaggio di un sequestro estorsivo ed il persistere della totale mancanza di notizie per oltre due anni dalla scomparsa fanno presumere, sulla base della comune esperienza e con alto grado di probabilità, che costituisce quasi certezza, che il sequestrato sia deceduto, e si deve pertanto dichiarare la morte presunta dello stesso.

Tribunale Oristano  21 maggio 1983

 

Il sequestro di persona a scopo di estorsione può essere considerato un'ipotesi di "infortunio" in senso lato secondo la previsione dell'art. 60 c.c. n. 3.

Tribunale Oristano  21 maggio 1983

 

 

Pensioni di guerra

A norma dell'art. 60 c.c., oltre che nel caso indicato dall'art. 58 c.c. che presuppone la già avvenuta dichiarazione di assenza di chi sia scomparso da almeno due anni (art. 49), la morte presunta può essere dichiarata, tra l'altro, quando qualcuno è scomparso in operazioni belliche alle quali ha preso parte senza che si abbiano più notizie di lui e siano trascorsi due anni dall'entrata in vigore del Trattato di pace ovvero tre anni dalla cessazione delle ostilità.

Tribunale Ascoli Piceno  01 dicembre 2010 n. 2  

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti