codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 623 codice civile: Comunicazioni agli eredi e legatari

Il notaio che ha ricevuto un testamento pubblico, appena gli è nota la morte del testatore, o, nel caso di testamento olografo o segreto, dopo la pubblicazione, comunica l’esistenza del testamento agli eredi e legatari di cui conosce il domicilio o la residenza (1).

 


Commento

(1) L’inosservanza di tale disposizione rende il notaio responsabile per gli eventuali danni provocati. Questi non è tuttavia tenuto a svolgere ricerche sugli eredi e legatari di cui ignori il recapito.


Giurisprudenza annotata

Conto corrente

Qualora rispetto ad una situazione comproprietaria correlata ad una successione intestata si faccia valere una differenza di quote sulla base di una asserita successione testamentaria, il regime di prescrizione per l'esperimento dell'azione di riduzione da parte del legittimario leso dalle disposizioni in esso contenute decorre dal momento in cui la parte abbia avuto formale conoscenza dell'atto di ultima volontà che, nel caso di testamento pubblico, è data dalla comunicazione che il notaio deve effettuare ai sensi dell'art. 623 c.c.

Tribunale Rieti  12 aprile 2005

 

 

Successione

Il termine decennale di prescrizione dell'azione di riduzione decorre dalla data di accettazione dell'eredità da parte del chiamato in base a disposizioni testamentarie lesive della legittima.

Cassazione civile sez. un.  25 ottobre 2004 n. 20644  

 

Il termine di prescrizione dell'azione di riduzione decorre dalla data di pubblicazione del testamento pubblico e non dall'apertura della successione.

Cassazione civile sez. II  15 giugno 1999 n. 5920  

 



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti