codice-civile
Codice civile aggiornato  al  16 Gen 2015
 
L'autore
 


Leggi tutti gli articoli dell'autore

 

Art. precedente Art. successivo
 

Art. 645 codice civile: Condizione sospensiva potestativa senza termine

Se la condizione apposta all’istituzione di erede o al legato è sospensiva potestativa (1) e non è indicato il termine per l’adempimento, gli interessati (2) possono adire l’autorità giudiziaria (3) perché fissi questo termine (4).


Commento

Condizione: [v. 1353]; Condizione potestativa: [v. 1355]; Termine per l’adempimento: [v. 1184].

 

(1) Si deve trattare di condizioni sospensive consistenti in un comportamento attivo del beneficiario.

 

(2) Sono i chiamati ulteriori, ossia coloro che verrebbero alla successione se la condizione non si avverasse, oppure l’erede che è tenuto ad adempiere il legato.

 

(3) È il tribunale del luogo di apertura della successione [v. 456], che dispone con ordinanza.

 

(4) Anche se non n’è fatta menzione, si ritiene ammissibile la proroga del termine, che può concedersi normalmente una sola volta, per un tempo non superiore al precedente.

 

Scopo della disposizione è garantire la certezza nei rapporti giuridici.

 


Giurisprudenza annotata

Successioni

È inapplicabile, nei confronti del soggetto tenuto all'adempimento di un onere testamentario, l'art. 645 c.c., che prevede la fissazione giudiziale del termine di adempimento di una condizione sospensiva potestativa apposta ad istituzioni d'erede o legati.

Cassazione civile sez. II  03 novembre 1988 n. 5958

Il decreto con cui il tribunale provveda, in sede di reclamo avverso il provvedimento del pretore di concessione della proroga del termine fissato ex art. 645 c.c. per l'adempimento di una condizione apposta ad un legato, non ha contenuto decisorio, non incidendo in via definitiva su posizioni di diritto soggettivo in conflitto, e pertanto non è impugnabile con ricorso per cassazione a norma dell'art. 111 cost..

Cassazione civile sez. II  03 novembre 1988 n. 5958  



 
Art. precedente Art. successivo
 

 
Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Google + e Twitter. Iscriviti alla newsletter

 

 

© Riproduzione riservata

 
 
Commenti